NOTIZIE D

Il video musicale del mese: I nostri anni di Tommaso Paradiso, testo e significato

LEGGI IN 2'

GENNAIO 2020 – Si chiama I nostri anni ed è il nuovo singolo di Tommaso Paradiso, una canzone semplice e orecchiabile che parla di Roma e di una vita spesa nel grembo della capitale. L’ex leader e voce dei Thegiornalisti ci propone una sua visione e una sua versione di un grande classico, la storia di chi la grande mela romana l’ha vissuta da sempre.

Come Paradiso, ce ne sono di nomi noti al panorama musicale italiano che hanno scelto di narrare i propri ricordi, gli amori, le speranze e i crucci adolescenziali, chiudendoli in un testo. Il grande Antonello Venditti è uno di questi, ma ci vengono in mente anche le amate Vacanze romane dei Matia Bazar, con la dolce vita sul Tevere in festa.

Il buon Tommaso Paradiso scrive liriche più asciutte e meno oniriche di chi l’ha preceduto e racconta la sua storia. Come sfondo del video ufficiale de I nostri anni c’è la classica osteria romana, che apre e chiude la clip, in cui la caput mundi e le sue vedute sono parte integrante della favola.

 

I nostri anni di Tommaso Paradiso, testo

Eravamo così belli o almeno ci sembrava

E un giorno normale era sempre un giorno speciale

 

Con la riga di lato e i sogni oltre l’aldilà

Facevamo le conte, i pensieri nel dettato

 

E le notti a studiare Kant e matematica

Con le spalle scoperte e la musica di mamma e papà

 

Roma, il sistema solare

Il cuore chiuso nella pelle

Cosa

Cos’è che ci fa sentire ancora sulle stelle?

 

Ma è chiaro che siamo noi

Ma è chiaro che siamo

 

I biscotti inzuppati nel latte

Con i discorsi dopo mezzanotte

E ci ridiamo ancora

E ci piangiamo ancora qua

 

Mannaggia alla Befana

Ma quanto ti ho voluto bene?

E te ne voglio sempre di più

 

Se chiudo gli occhi vorrei crollarti addosso

 

Roma, le fontane scheggiate

Alberto Sordi nelle tempie

 

Cosa?

Cos’è che ci fa sentire polvere di stelle?

 

Ma è chiaro che siamo noi

Ma è chiaro che siamo

 

I biscotti inzuppati nel latte

Con i discorsi dopo mezzanotte

 

E ci ridiamo ancora

E ci piangiamo ancora qua

E non c’è un’altra cosa più vera

E più bella di questa

 

Fanculo tutto

Questi sono i nostri anni

I nostri anni

Questi sono i nostri anni

I nostri anni

Questi sono i nostri anni

 

I nostri anni

Questi sono i nostri anni

I nostri anni

Questi sono i nostri

 

I biscotti inzuppati nel latte

Con i discorsi dopo mezzanotte

E ci ridiamo ancora

E ci piangiamo ancora qua

E non c’è un’altra cosa più vera

E più bella di questa

Fanculo tutto

 

Questi sono i nostri anni

I nostri anni

Questi sono i nostri anni

I nostri anni

Questi sono i nostri

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta