2019/12/15 03:19:1234983
2019/12/15 03:19:1321550

COSA MANGI?

Frutti di bosco: il periodo ideale per la raccolta

LEGGI IN 3'

Percorrere sentieri tra i boschi e medie altitudini è una delle attività più divertenti da fare in vacanza o nei weekend di relax. Quanto può essere di soddisfazione stare all’aria aperta, immersi nella natura con il cestino pronti a scovare e raccogliere i nostri amati frutti di bosco. Ma qual è il periodo ideale per la raccolta?

More

Non è possibile resistere al gusto delle more, frutto dolce e succoso con cui possiamo preparare marmellate prelibate o arricchire le nostre torte alla frutta. Sia che si tratti di rovo con spine che senza spine il periodo ideale per la raccolta è luglio. Bisogna attendere che il frutto diventi di un viola intenso: a quel punto sono mature per essere facilmente raccolte dato che si staccheranno facilmente dalla pianta. L’eccessiva umidità può rovinare i frutti, quindi raccoglierli quando le giornate sono decisamente asciutte. Una volta raccolti, i fruttini vanno riposto in un cestino o contenitore con delicatezza. Potranno conservarsi per tre giorni, ma non di più.

Lampone  

Ideale per preparare marmellate, il lampone rosso o nero è perfetto anche come base per sciroppi e bibite gustose. Se siamo golosi del frutto goloso possiamo occuparci della sua raccolta in diversi periodi dell’anno: la varietà del lampone unifora cresce una volta l’anno, tra giugno e luglio, mentre la famiglia del lampone rifiorente si sviluppa più spesso e può essere raccolta in periodo autunnale, fino alla fine di novembre. Quando il loro profumo è intenso e il colore definito, sia che si tratti del tipo rosso che nero.

Mirtillo 

Di due diverse varietà, il mirtillo rosso va raccolto in autunno, il nero in estate. Scegliere i mesi quando sono in piena maturazione ma farlo in maniera tempestiva, in quanto se perdiamo l’attimo ideale possono cadere dalla pianta e rovinarsi in brevissimo tempo. I mirtilli sono meno delicati di more e lamponi, ma anch’essi possono sere schiacciati facilmente: meglio sistemarli nel cestino in piccole quantità, senza accatastarli l’uno sull’altro con il ischio di rovinarli. 

Ribes

Da giugno a settembre, il ribes va raccolto in montagna o nelle zone collinari: può essere del tipo nero, rosso e bianco. Si tratta di un piccolo arbusto che ben si adatta alle varie temperature ma preferisce il clima temperato, e nasce su una pianta di tipo cespuglioso che può raggiungere una buona altezza (fino ai 3 metri). I frutti sono delle piccole bacche non più grandi di un centimetro. Hanno un sapore leggermente acidulo ma ideale per farcire dolci o per preparare salse e confetture prelibate, soprattutto nella varietà rossa e nera.

Fragoline 

Da raccogliere tra maggio ad ottobre, hanno un sapore dolcissimo e intenso. Facili da raccogliere, i frutti della piantina selvatica amano il calore ma non il sole diretto. Come scovarli? E' necessario percorrere zone collinari e i sottoboschi di bassa montagna dove l’ambiente è umido. Le fragole sono dissetanti, perfette per rinfrescarsi dopo una lunga passeggiata, e ideali per aricchire crostate, dolci al cucchiaio e topping sopraffini.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione