PSICOLOGIA

3 errori che si commettono la prima settimana di lavoro

Cambiare lavoro è un grande stress e purtroppo quando si arriva in un nuovo ufficio ci sono tanti elementi che possono essere discordanti: colleghi, capi, responsabilità, metodi di lavoro, nuovi incarichi, ecc. Ecco dunque tre facili consigli per affrontare i primi giorni.
LEGGI IN 2'

Sbagliare è umano, soprattutto la prima settimana di lavoro, quando lo stress e l'ansia per il nuovo incarico rischia di distrarti dal lavoro. Quali sono le cose da fare e da non fare quando si tratta del tuo primo giorno? Ecco tre piccoli consigli che potrebbero aiutarti se hai appena accettato un nuovo posto in azienda (magari sei passata di grado) o hai firmato un contratto per un impegno totalmente nuovo in un ambiente che potrebbe esserti ostile.

Essere troppo critica. Potresti ritrovarti spaesata in un ambiente che non il tuo: i colleghi non sono simpatici, il capo non ti piace e il metodo di lavoro non è quello cui sei abituata. Che si tratti di un grosso problema o di un inconveniente, cerca di non lasciare che appaia immediatamente il tuo giudizio. Non esprimere subito questo genere di opinioni. È solo la prima settimana, potresti accorgerti di stare sbagliando.

Non fare domande. Vieto annuire in continuazione. Un errore comune è la mancanza di fiducia nel porre domande - annuire o affermare di capire quando in realtà non è così. Fare domande per le prime settimane è un'aspettativa, crea fiducia e soprattutto mostra impegno e interesse. Non essere dunque timida (ovviamente senza esagerare).

Essere a tuo agio troppo in fretta. Essere la nuova persona cambia le dinamiche di una squadra o di un gruppo di persone e anche i tuoi colleghi devono adattarsi a questo. Sii te stessa ma tiene presente chi ti circonda potrebbe non essere così elettrizzato nel vederti nel tuo ruolo. Se il tuo nuovo lavoro comporta autorità sugli altri e sulle decisioni, è davvero importante mettere da parte il tempo personale per avere un'idea di ciò che sta funzionando e di ciò che può trarre vantaggio dai cambiamenti. Ovviamente, evita di essere saccente.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione