VIAGGI

Gli errori da evitare durante il check-in in hotel

Il check in in hotel ha spesso delle zone d'ombra che potrebbero minare il tuo soggiorno, soprattutto perchè potresti ritrovare con un camera non confortevole o con qualche tariffa nascosta.
LEGGI IN 2'

Quando arrivi in hotel, la prima cosa da fare è il check in. Capita spesso che al momento della registrazione si commettano degli errori che possono rendere meno piacevole il soggiorno o il tuo conto finale. Quali sono?

  • Non chiedere le tariffe. L'ultima cosa che vuoi in vacanza è cadere vittima di tasse nascoste . Ma a volte, i costi aggiuntivi integrati, come le tasse del resort, sono inevitabili. La cosa migliore che puoi fare è essere avvisato
  • Non richiedere un check-in anticipato o un check-out posticipato.
  • Non chiedere una stanza specifica se hai il sonno leggero. Siate sempre consapevoli delle tue preferenze sul sonno durante il viaggio: dopo tutto, questo è il momento di recuperare e rilassarsi.
  • Non fornire le informazioni di contatto al momento del check-in
  • Non controllare i dettagli della fattura. Verifica sempre tutto con molta attenzione.
  • Pagamento in eccesso per un aggiornamento al check-in. Ottenere un upgrade ha sempre un costo. E ciò vuol dire che le tariffe saranno differenti, ma non superiori al 10 percento. Fai attenzione anche a questo.
  • Chiedere un cambio. Il giorno dell'arrivo, la reception avrà molta discrezione per assegnare le camere. Probabilmente avranno alcune stanze più belle in cui dovranno mettere qualcuno. Se chiedi gentilmente, quel qualcuno potresti essere tu.
  • Fare la fila. Viaggiare nel 2020 significa non dover fare la fila alla reception per fare il check-out. La tua responsabilità è di liberare la stanza in tempo, sia al momento del checkout designato sia a un orario di check-out ritardato concordato in precedenza. Ti conviene saldare tutto la sera prima, in tempi non sospetti.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione