BENESSERE

4 cose che ogni donna dovrebbe controllare nel suo corpo

Pressione, pulsazioni, ma anche seno e pelle. Sono tante le cose che dovresti imparare a controllare con una frequenza, almeno mensile, del tuo corpo. E' utile per prevenire alcune malattie pericolose e per mantenere costanti i controlli medici.
LEGGI IN 2'

Prendersi cura di sé non vuol dire solo riposare, andare dal parrucchiere, fare ginnastica e ricordarsi di mettersi la crema. Ogni anno ci sono delle visite mediche che una donna dovrebbe fare: sono semplici controlli di salute che devono essere affiancati all'auto prevenzione. Ecco le cose che devi controllare del tuo corpo con regolarità.

Seno. Idealmente, le donne dovrebbero avere familiarità con il loro seno - in modo che possano notare se ci sono cambiamenti - e rimanere aggiornati con gli esami raccomandati, come le mammografie. Prova a fare un auto-esame mensile.

Pelle. Il tumore della pelle è molto diffuso, ma andando dal dermatologo per la mappatura tutti gli anni e osservando i cambiamenti della tua cute ogni mesi potrai prevenirlo facilmente. Hai bisogno di uno specchio a figura intera insieme a uno specchio a mano. L'esame dovrebbe coprire ogni centimetro del tuo corpo, anche le aree che non sono esposte al sole.

Girovita. Può essere un indicatore della tua salute e dei rischi futuri. Perché? Il grasso intorno alla tua pancia è un fattore di rischio quando si tratta di malattie cardiache, ictus e diabete rispetto al grasso raccolto in altri punti del corpo. Misurati la vita ogni 3 mesi.

Pressione e pulsazioni. Una frequenza cardiaca o polso troppo veloce può essere un segno di una tiroide iperattiva (ipertiroidismo ), fibrillazione atriale (un'anomalia del ritmo cardiaco) o altri problemi cardiaci. Una normale frequenza cardiaca a riposo è compresa tra 60 e 100. Controlla inoltre la pressione una volta o due la settimana. Evita la caffeina, il tabacco, l'alcol e l'esercizio fisico per 30 minuti prima, dato che tutti questi elementi possono distorcere le tue letture.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione