VIAGGI

I 5 deserti più belli del mondo

Ci deserti caldissimi e privi di acqua e deserti freddi, caratterizzati da tempeste di neve, deserti di sabbia e deserti di roccia, deserti senza colori e deserti dalle tonalità cangianti. Scopriamo insieme i più belli del mondo.
LEGGI IN 2'

Il deserto è un mondo a sé, fatto di colori incredibili, che cambiano completamente dall'alba al tramonto, di lunghi silenzi, di escursioni termiche importanti. La natura qui trova la sua dimensione più selvaggia e il cielo sembra più vicino alla terra, soprattutto di notte, quando le stelle sono così luminose da regalare la sensazione di poter tendere la mano per toccarle.

Ecco i 5 deserti più belli del mondo

Sahara: è il deserto di sabbia più grande al mondo e si estende nell'Africa settentrionale, dalle coste dell'Atlantico in Marocco a quelle del Mar Rosso in Sudan. Sahara in arabo significa sabbia ed è proprio questa sostanza che ricopre completamente tutta l'estensione, pari a 9mila chilometri quadrati di territorio, intervallati da paesaggi rocciosi ma pur sempre desertici e da antiche rovine e villaggi disabitati.

Dead Vlei: un altro luogo incredibile che si trova in africa. È una distesa di sabbia che parte dalla costa della Namibia, sull'Atlantico, ed è considerata uno dei deserti più antichi del mondo, arido da 80 milioni di anni. Si estende 1300 chilometri

Gobi: è il quinto deserto del mondo per vastità e il primo in Asia: si estende, infatti, per più di un milione di chilometri quadrati al confine tra Cina e Mongolia. Qui ci sono delle vere e proprie montagne di sabbia mosse dal vento e attraversate solo dai cammelli e dai cavalli dei mongoli. Gobi significa "luogo senza acqua" ed è freddo perché sorge su un altopiano;

Atacama: lo potete ammirare nella fotografia in alto e si trova nel Cile settentrionale, tra le Ande e la Cordigliera della costa. Qui, sul Cerro Paranal, a 2.635 metri d'altezza, è nato l'osservatorio astronomico con un telescopio impressionante, un enorme sistema di 4 apparati ottici riflettori.

Wadi Rum: qui i colori dominano l'ambiente; sono tonalità cangianti e le montagne sono caratterizzata da sabbia rossa. E' una riserva protetta, un monumento naturale scavato nei millenni dallo scorrere di un fiume nel suolo sabbioso e granitico della Giordania meridionale.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione