IN ITALIA

Val d’Orcia: cosa vedere

LEGGI IN 2'

Simbolo dello splendore e del fascino paesaggistico italiano, la Val d’Orcia - inserita nel patrimonio dell’Unesco dal 2004 - è da diversi anni una meta ambita dal turismo internazionale. Questa terra è diventata celebre per i colori della sua terra, per i profumi, per i sapori e naturalmente per la sua storia, che oggi trova tracce evidenti nell’arte e nella letteratura.

Nel periodo rinascimentale, molti pittori della Scuola Senese hanno immortalato questi paesaggi nelle loro opere, mentre più tardi – tra la fine del Settecento e gli inizi dell’Ottocento – scrittori e tantissimi viaggiatori stranieri, provenienti soprattutto dal nord d’Europa, hanno parlato di questa zona della Toscana nelle loro opere e nei diari di viaggio, evidenziandone le bellezze paesaggistiche. Qui di seguito troverai alcuni suggerimenti e spunti utili per scegliere gli scorci e i borghi più belli da visitare.

Val d’Orcia: cosa vedere

Come in ogni area culturale e turistica d’Italia, anche la Val d‘Orcia offre un’infinità di itinerari tematici differenti: puoi scegliere percorsi culturali, storici, artistici e anche enogastronomici, secondo i tuoi interessi. Per visitare le attrattive più famose, consigliamo di partire dal borgo di Pienza, per poi visitare Montepulciano, San Quirico e infine Bagno Vignoni.


La cittadina di Pienza è un vero e proprio gioiello urbanistico; fu costruita da Bernardo Rossellino per volere di Papa Pio II, ovvero Enea Silvio Piccolomini, nel Quattrocento. L’attrazione più importante della città è la piazza centrale: a forma trapezoidale, è avvolta dai Palazzi Borgia e Piccolomini e dalla Cattedrale.

Montepulciano è sicuramente uno dei borghi più famosi di tutta l’area della Val d’Orcia, perché basta percorrere la via centrale della cittadina per scoprire le facciate degli splendidi palazzi nobiliari, realizzati sotto il dominio della famiglia dei Medici. Raccomandiamo una visita al Duomo, al Palazzo Comunale e ai palazzi Tarugi e Contucci, dove potrai entrare nelle cantine e degustare selezioni di vini locali.

Da non perdere una visita a San Quirico d’Orcia, antico borgo medievale situato lungo la Via Francigena, che veniva percorsa da centinaia di pellegrini perché collegava Siena a Roma. Una delle attrattive più importanti è la Collegiata romanica dei Santi Quirico e Giuditta, realizzata fra il XII e il XIII secolo.


Da non perdere, infine, l’incantevole borgo di Bagno Vignoni, unica al mondo e celebre soprattutto per la sua particolare piazza caratterizzata da un’ampia piscina.
 In questa località, famosa anche per le sue acque termali, amavano soggiornare periodicamente molte personalità illustri, come Lorenzo il Magnifico e Caterina da Siena.


Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione