CONSIGLI DI VIAGGIO

Viaggi in bus: il kit di sopravvivenza

LEGGI IN 2'

Innanzitutto ti occorre dotarti di un qualsiasi strumento che possa riprodurre musica, rigorosamente dotato di cuffie. Che sia un cellulare, un ipod o un lettore mp3, va tutto bene se riesce ad isolarti dalle chiacchiere dei vicini di seggiolino. Anche la più logorroica signora si terrà ben distante da chi ha alle orecchie degli apparecchi che lo rendono quasi sordo.

Sconsigliato invece l’iPad o un altro tipo di lettore video. I viaggi in bus sono noiosi e se il tuo vicino non è stato saggio come te, potrebbe passare tutto il tempo a fissare te e il tuo display.

Un po’ per la stessa ragione i posti migliori durante i viaggi in bus sono quelli vicini al finestrino, potrai sempre guardare fuori per distrarti e non sarai disturbata da chi dovrà alzarsi per andare al bagno o solo per sgranchirsi le gambe.

Lascia le valigie ingombranti nel bagagliaio del bus. È inutile, oltre che fastidioso, passare tutto il tempo con uno zaino posto ai propri piedi. Il tuo mondo può essere veramente racchiuso in un marsupio dove basterà far entrare, il cellulare carico, il portafogli, i documenti e eventuali medicine da viaggio.

Eventualmente il viaggio fosse di notte, potresti al limite prendere un plaid dal bagaglio e sistemarlo sul porta oggetti sopra di te. In caso servisse durante la notte durante questo tipo di viaggi in bus, ovvero se dovessi anche dormire all'interno di essi, procurati quei piccoli cuscini da sistemare dietro il collo, ti risparmierai i classici dolori da postura sbagliata.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione