CONSIGLI DI VIAGGIO

Vacanze: regole di bon ton

LEGGI IN 2'

Vacanze: regole di bon ton

Essere ospiti è sempre un argomento delicato sia per chi offre ospitalità sia per chi la riceve. A maggior ragione quando parliamo di un invito al mare, in montagna, in campagna o in qualsiasi altro luogo di villeggiatura. Secondo il detto popolare, tre giorni di permanenza in casa altrui sono il limite massimo consentito per non recare troppo disturbo. Usanza confermata anche dagli inglesi che permettono solo un "long" weekend, cioè quello che inizia di venerdì e termina di domenica. Vediamo allora qualche regola da seguire per la buona riuscita della vacanza.

Galateo in vacanza

Se desideri ospitare al mare, in campagna o in montagna i tuoi amici per passare qualche giorno insieme a loro, è meglio specificare chiaramente prima la durata che può e deve avere tale soggiorno: in questo modo eviterai spiacevoli incomprensioni con i tuoi ospiti.

Prepara la camera con cura: non dovranno mai mancare biancheria stirata, asciugamani freschi, un cuscino di riserva, una luce per leggere sul comodino ed una bottiglia d'acqua con un bicchiere. Se in camera hai solo un armadio, cerca di liberare uno o due cassetti e delle grucce per i vestiti dei tuoi ospiti.

Rispettare la privacy

Cerca di rispettare la libertà dei tuoi amici, senza insistere troppo od essere invadente. Se invece sei tu ad essere ospitata, ricorda di offrire il tuo aiuto in casa, ad esempio, tenendo in ordine la tua stanza, pulito il bagno ed aiutando all'ora di pranzo.

Hai ricevuto un invito in barca? In questo caso il rispetto delle regole di buona convivenza è indispensabile: lo spazio ristretto può mettere in difficoltà anche le amicizie più consolidate.

Bon ton a bordo

In barca è buona consuetudine dare una mano, dalle pulizie quotidiane sino alle manovre di bordo. Se hai poca dimestichezza, cerca semplicemente di seguire ciò che dice il capitano della nave, stando attenta a non correre rischi inutili, e ricorda di  non portare valigie ingombranti (basterà una semplice sacca di tela).

Se in barca, prima di farti una doccia chiedi il permesso: le riserve di acqua dolce sono molto importanti, ed è buona educazione informarsi sempre, prima di fare la doccia, se c'è acqua a bordo. Ricorda inoltre di non spalmarti mai creme troppo unte che potrebbero sporcare e di non sederti con il costume bagnato sui cuscini.

Al termine della permanenza

Alla fine della vacanza un regalo per ringraziare dell'invito è d'obbligo, soprattutto se si è ospiti per la prima volta o non si è in grande confidenza. Per ringraziare può andare bene una pianta o dei fiori per la padrona di casa, un gioco per i bambini, se ce ne sono, o un oggetto per la casa. L'importante è che non si dia l'idea di voler ripagare così vitto ed alloggio.

È possibile ricambiare l'invito anche con una semplice cena al ristorante mentre sei ancora a casa di tuoi amici, mentre è sicuramente auspicabile promettere (e poi mantenere) di ospitarli in futuro a casa tua o altrove.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione