ALL'ESTERO

In Namibia, la terra del turismo sostenibile

Il tempo e lo spazio sono il vero lusso dei nostri tempi. Se il tempo ci regala la libertà e ci permette di uscire dalla cappa di una quotidianità soffocante, lo spazio invece rappresenta la libertà che dobbiamo garantire noi all'ambiente che ci circonda.
LEGGI IN 1'

Portando alle estreme conseguenze questi concetti, un domani non troppo lontano, se il pianeta non proseguirà compatto la battaglia della sostenibilità, risorse come l’acqua che beviamo o l’aria che respiriamo, due componenti preziose delle quali non possiamo fare a meno per sopravvivere, potrebbero diminuire, rientrando a loro volta nei “nuovi lussi”.

Il turismo sta iniziando a prendere in considerazione l’idea della sostenibilità e ormai milioni di persone in tutto il mondo ragionano e si muovono in nome di nuove scale di valori ambientali, alla ricerca di una vacanza sostenibile.

Una volta tanto l’esempio viene da paese giovane, la Namibia. Questa neonata repubblica africana, nata nel 1990, si trova all’avanguardia nel turismo a impatto zero, offrendo ai turisti ogni genere di comfort pur senza rinunciare all’ambiente.

La quasi totalità dei resort che sono stati costruiti seguono i principi dell’impatto ambientale zeroIn un simile contesto ogni cosa è riciclabile e ogni comportamento è sostenibile, dalla sensibilizzazione nei confronti degli sprechi di energie alla gestione di rifiuti.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione