SPUNTI ARTISTICI

Costruire una scarpiera fai da te

LEGGI IN 3'

Se hai necessità di riporre ordinatamente le tue scarpe e non vuoi spendere i soldi per comprare un mobile che le contenga, eccoti qualche idea per una pratica scarpiera fai da te, da costruire con materiali di riciclo, come un pallet, delle cassette per la frutta, dei semplici tubi in PVC, ecc. Le possibilità sono molteplici, basta dare libero sfogo alla fantasia!
Vediamo quindi nel dettaglio qualche idea per poterla realizzare.

Costruire una scarpiera fai da te con il pallet o griglia per giardino


Se hai a disposizione un pallet, puoi facilmente trasformarlo in una scarpiera comoda e semplice da realizzare. Ti basta scartavetrare il legno per renderlo più liscio, passargli una o due mani di cementite per uniformare il fondo e poi verniciarlo del colore che vuoi tu. Dovrai poi appenderlo alla parete in modo tale che sia stabile e il gioco è fatto. Questa soluzione è ottima per riporre le scarpe con il tacco che sarà inserito tra le assi di legno che costituiscono il pallet. In alternativa al pallet, puoi usare anche una di quelle griglie da giardino che generalmente serve da supporto a piante rampicanti; basterà distanziarla qualche centimetro dal muro e fissarla per garantirne la stabilità. E se vuoi proprio dare un tocco di creatività, tra un paio di scarpe e l’altro appendi qualche vasetto di piantine grasse artificiali, ve ne sono in commercio alcune talmente ben imitate da sembrare vere anche al tatto. Non dovrai innaffiarle e non correrai il rischio di bagnare le scarpe, ma avrai così una scarpiera decisamente originale e decorata.

Costruire una scarpiera fai da te con le cassette da frutta

Con le cassette della frutta appese al muro come pensili avrai un effetto originale e gradevole. Anche questa soluzione è di facile realizzazione: basterà, infatti, verniciare le cassette, magari di colori differenti una dall’altra e appenderle al muro, posizionandole alcune in orizzontale e altre in verticale.

Scarpiera fai da te realizzata con le grucce da tintoria


Un altro modo per riporre le scarpe è appenderle sulle grucce di fil di ferro, quelle, utilizzate dalle tintorie al momento di restituire gli abiti. Dovrai piegare le grucce ai due lati in modo tale da ottenere due ganci in cui infilare le scarpe. Per questo tipo di scarpiera fai da te sono più adatti i sandali, le infradito e le ballerine. Potrai ingentilire le grucce appendendo qualcosa di grazioso (un cartoncino colorato per esempio) al gancio centrale con cui attaccherai la gruccia al bastone dell’armadio o dello stand.

Scarpiera fai da te con una scala a pioli


Se hai a disposizione una vecchia scala a pioli, opportunamente riverniciata, la potrai inserire in una cabina armadio o addossarla a un angolo della stanza. Con questo sistema potrai appendere le scarpe per il tacco direttamente ai pioli. In alternativa, è possibile inchiodare su ogni piolo una tavoletta di legno, magari verniciare ognuna di colore diverso, e posizionare così le scarpe di piatto.

Scarpiera fai da te in stoffa multi tasca


Anche un vecchio e robusto pezzo di stoffa può tornare utile allo scopo. Potrai bordare un rettangolo largo circa 90 cm e lungo il doppio. Questo sarà il fondo della scarpiera. Ora con quattro strisce di stoffa rettangolari cucite sul fondo nel senso della lunghezza e a distanze regolari, crea quattro maxi tasche. Puoi ancora suddividere le maxi tasche con due cuciture verticali effettuate a distanza regolari e avrai così tre tasche per ogni striscia, per un totale di 12 tasche. Una scarpiera così, la puoi attaccare dietro la porta del ripostiglio o del bagno e quando vorrai pulirla, non dovrai far altro che svuotarla del suo contenuto e metterla in lavatrice.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta