SPUNTI ARTISTICI

Lanterne portacandele fai da te: 3 idee facili

LEGGI IN 6'

Nelle sere d’estate trascorse all’aperto - seduti per terra in giardino o sdraiati sui lettini in terrazza - niente contribuisce a creare l’atmosfera ideale più della giusta illuminazione: calda, soffusa, bianca o colorata.
Che sia una serata romantica con il tuo compagno o una nottata spensierata in compagnia delle amiche di una vita, punti luce collocati negli angoli giusti - per terra, su un tavolo o sospesi - possono fare davvero la differenza! Stai pensando già a quanto verrebbe a costarti un sistema d’illuminazione per dar luce al tuo ambiente esterno, non è vero? Niente paura, il riciclo creativo può darci una mano: con materiali di recupero e un pizzico di creatività, ecco come creare splendide lanterne portacandele fai da te!

Disposte a terra in gruppo per decorare un angolo del patio, oppure appese ai rami di un albero per illuminare le notti estive e anche - perché no - la notte di Natale, grandi o piccole, le lanterne portacandele fai da te sono semplici da realizzare e, soprattutto, incredibilmente economiche! Se questa soluzione d’illuminazione ti convince e sei decisa a mettere alla prova le tue abilità creative da piccola artigiana, ecco 3 idee per dar vita a lanterne portacandele con le tue mani e… l’aiuto di qualche strumento da perfetta bricoleuse!

Come fare lanterne fai da te con barattoli di vetro

Occorrente
•    Barattoli di vetro trasparente
•    Candele
•    Fil di ferro
•    Pinza
•    Forbici
•    Colla spray o vinilica
•    Carta velina, pizzo o brillantini

Procurati barattoli di vetro trasparente di diverse grandezze, di quelli con tappo removibile che si usano per la marmellata fatta in casa. I tappi non ti servono, quindi puoi anche metterli da parte (possono sempre esserti utili per qualche altro divertente lavoretto creativo).

Per prima cosa, decora i barattoli seguendo il tuo istinto creativo. Si possono fare decorazioni di ogni genere - floreali, geometriche, shabby chic… - impiegando diversi materiali. Ad esempio, puoi ritagliare strisce di carta velina di diverse lunghezze e poi applicarle sulla superficie di un barattolo in verticale, lungo la sua altezza, distanziandole leggermente le une dalle altre. Ritaglia le striscioline da fogli di carta di velina dello stesso colore, ma diversa tonalità, per realizzare una decorazione discreta e raffinata, non troppo vistosa. Per attaccare le strisce al vetro del barattolo, passa un po’ di colla spray su ognuna di esse e poi stendile delicatamente sul vetro. Per dare un tocco di classe alle tue lanterne fai da te, puoi ultimare la decorazione passando un po’ di spray lucido per un effetto ancora più brillante!

In alternativa alla carta velina, ci sono i brillantini - argentati, dorati, come preferisci. Con un pennello stendi la colla vinilica tutt’intorno al barattolo, abbondando alla base per poi alleggerire lo strato di colla man mano che procedi verso la sua apertura. Ora spargi un bel po’ di brillantini su un foglio di giornale e passaci sopra il barattolo, facendolo rotolare: i brillantini si attaccheranno al vetro creando un meraviglioso effetto sfumato dal basso verso l’alto!

Le lanterne fai da te realizzate con barattoli di vetro possono anche avere un aspetto shabby chic: basta che ti procuri qualche pizzo della nonna, purché sia molto sottile, mi raccomando: immergilo in una ciotola dove avrai precedentemente diluito in acqua una buona quantità di colla vinilica, poi strizzalo per bene e attaccalo sul vetro del barattolo. Questa sì che è una lanterna portacandele davvero romantica!

Dopo esserti sbizzarrita a decorare i tuoi barattoli di varie dimensioni come più ti piace, ora non ti resta che mettere le candele al loro interno. Scegline dei colori e delle dimensioni più diverse e poi disponile sul fondo di ogni barattolo: per evitare che si rovescino al loro interno, puoi adagiarle su una base creata versando dentro ciascun barattolo un po’ di farina, tanti piccoli ciottoli, della sabbia o… un mucchio di biglie colorate!

Puoi appoggiare le tue lanterne in terra, oppure puoi decidere di appenderle ai rami di un albero o di una pianta sufficientemente robusta. Se scegli questa opzione, dovrai creare un sostegno adeguato col fil di ferro: tagliane un pezzo, fai un giro intorno all’apertura del barattolo e chiudilo servendoti delle pinze. Poi tagliane un pezzo più lungo - circa 20-30 centimetri - e piegane le due estremità ad uncino: in questo modo potrai fissarlo al filo chiuso ad anello intorno al barattolo. Stringi per bene gli uncini con le pinze per evitare che le punte sporgano verso l’esterno e… voilà, la tua lanterna ora è pronta per essere appesa!

Come fare lanterne con barattoli di latta

Un’altra soluzione molto originale per realizzare divertenti lanterne colorate è… lavorare come si deve alcuni barattoli di latta, di quelli che si trovano al supermercato per le conserve di pomodoro!  

Occorrente
•    Barattoli di latta
•    Candele
•    Sabbia e acqua
•    Carta di riso, pennarello e nastro adesivo
•    Chiodo e martello
•    Fil di ferro

Prendi un barattolo, lavalo per bene staccando la carta che di solito lo ricopre, riempilo con acqua e sabbia e poi mettilo nel congelatore. Nel frattempo, disegna su carta di riso la futura decorazione da realizzare sul barattolo: fiori, stelle, forme astratte… quello che preferisci, purché si tratti di disegni semplici! Ora togli il barattolo dal freezer, fissaci sopra la carta di riso con un po’ di nastro adesivo e… adesso viene il bello!

Con l’aiuto di un chiodo e di un martello punzecchia qui e là le linee del tuo disegno per ricrearlo sulla latta; il contenuto di sabbia e acqua indurita ti aiuterà nel lavoro. Fai attenzione a non farti male, mi raccomando! Se preferisci, puoi anche semplicemente realizzare tanti fori in ordine sparso sul barattolo, senza seguire un ordine preciso. Ricorda di fare anche 2 fori laterali, vicini al bordo, dove farai passare il fil di ferro necessario ad appendere le tue originali lanterne fatte con barattoli di latta.

A questo punto, svuota il barattolo del composto di sabbia e coloralo con una vernice spray del colore che desideri, mettici dentro una candela, aspetta che cali la sera, accendila e… vedrai che effetto meraviglioso farà la luce che esce dai forellini!

Come fare lanterne con vasetti di omogeneizzati


Occorrente
•    Vasetti di omogeneizzati
•    Candele
•    Filo di rame e perline
•    Spago

Proprio così, hai capito bene, è possibile creare lanterne perfino con i vasetti di omogeneizzati che compri per il tuo bimbo. In questo caso, la procedura è molto semplice: puoi decorare ciascun vasetto avvolgendo intorno all’apertura un filo di rame cui avrai appeso delle perline colorate. Poi posiziona al loro interno le candele, di quelle piccoline con la base di alluminio. In alternativa, puoi procurarti degli stoppini e della cera da sciogliere a bagnomaria: versala direttamente nei vasetti e profumala con l’olio essenziale che ami di più! Più vasetti di omogeneizzati hai, più lanterne potrai creare: sciacquali, lavali e riutilizzali per dar vita a splendide lanterne fai da te! Per appenderle dove più ti piace, stavolta ti basterà solo un po’ di spago o un cordoncino colorato!

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.
Benedetta

Grazie per le bellissime idee, domani compro il fil di ferro ramato e lo spago così realizzo le lanterne per la cena in giardino.
Il riciclo è sempre tanto entusiamante.
Ho trovate anche queste idee molto carine, magari posso aiutare qualcuno, aggiung ìo il link della pagina.
https://moda.gnius.it/lanterne-da-giardino-fai-da-te
Grazie ancora, veramente ottime idee, già ho visto qualcosa per Natele non vedo l'ora.
:)

2 anni fa

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta