DONNE E LAVORO

Cosa studiare per lavorare con gli animali

LEGGI IN 2'

Il tuo sogno è lavorare con gli animali? Bene, anzi, benissimo. Devi sapere infatti che esistono molte professioni che consentono a chi ama animali di piccola o grande taglia di costruire una carriera professionale dedicandosi proprio al loro mondo. Il primo lavoro che viene in mente è quello del medico veterinario, per il quale bisogna studiare a lungo e continuare a formarsi anche in seguito, con i corsi di aggiornamenti più idonei al proprio ramo di interesse. Ma non è l'unico settore che potrebbe interessarti.

Se vuoi laurearti e lavorare con gli animali, sono diversi i corsi di laurea che potrebbero interessarti:

  • Veterinario, il medico degli animali. Dopo il diploma dovrai iscriverti alla laurea magistrale in medicina veterinaria e poi superare anche l'esame di Stato per poter praticare la professione.
  • Biologo marino, per fare ricerca sulla fauna marina, sulle specie principali, sulle azioni da intraprendere per proteggere la vita sott'acqua e preservare le specie in via d'estinzione. Esiste la laurea in biologia marina, triennale e in seguito specialistica, dopo la quale ti servirà l'abilitazione per lavorare.
  • Etologo, per studiare il comportamento degli animali e come interagiscono tra membri della stessa specie e con l'ambiente in cui crescono. Per diventare etologo puoi conseguire una laurea in scienze ambientali o in medicina veterinaria e poi fare un master.

Non è richiesta la laurea (ma è sempre qualcosa in più da avere) per praticare altre professioni legate al mondo animale, per le quali però formazione ed esperienza rimangono fondamentali:

  • toelettatori
  • pet sitter
  • dog walker
  • assistente al canile
  • assistente veterinario (o segretario/a di studio medico veterinario)
  • addestratore
  • esperto di pet therapy
  • allevatore di animali
  • operatori negli zoo

In questi casi è meglio comunque seguire dei corsi di formazione, magari con stage o possibilità di fare esperienza sul campo, per ampliare il proprio curriculum. Perché la passione per gli animali è un buon inizio, ma la formazione è sempre cruciale.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione