IN FORMA

5 consigli per camminare da soli

Camminare da sola è un ottimo modo per tenersi in forma, ma è molto importante che tu faccia attenzione a non vivere questa esperienza come deprimente e soprattutto che tu vada in zone sicure per i tuoi allenamenti.
LEGGI IN 2'

Hai deciso di andare a camminare da sola per mantenerti allenata. Per entrare in una routine di camminata coerente, è importante attenersi a un programma. Questo tipo di attività ha molti vantaggi che non saresti in grado di ottenere se avessi sempre un compagno che cammina. Come iniziare ad allenarsi?

Scegli il tuo ritmo e percorso. È difficile seguire il tuo ritmo quando cammini con qualcun altro. Andare da solo ti consente anche di cambiare il tuo percorso per un capriccio senza dover rendere conto a nessuno.

Imposta il tuo programma e cambialo se ne hai bisogno. Forse preferisci la mattina o dopo il lavoro o l'ora di pranzo. Quando cammini da solo, hai la possibilità di allenartii non appena è conveniente per te senza dover aspettare il programma di qualcun altro.

Concentrati sulla tua forma. Quando cammini con un amico o il tuo coniuge, è facile rimanere coinvolti in una conversazione e dimenticare la postura, il passo e altri aspetti. Ma se fai una passeggiata da solo, puoi concentrarti attivamente sul miglioramento della tua tecnica di camminata.

Ascolta la tua musica. Sei libero di collegare quegli auricolari e premere "play" su qualsiasi genere senza dover negoziare.

Incontrare nuove persone. Potresti iniziare a trascorrere del tempo da solo, ma a volte è inevitabile incontrare persone quando sei da solo. Sono i compagni di allenamento migliori.

Regole quando camminati da sola

  • Fai sapere agli altri: lascia sempre un avviso di dove stai andando e quando dovresti tornare con un membro della famiglia.
  • Evita i sentieri forestali
  • Porta con te un telefono cellulare per le piccole emergenze.
  • Prepara un kit di pronto soccorso.
  • Porta con te un bastone da passeggio o dei bastoncini
  • Considera lo spray al peperoncino
  • Impara quando chiamare i servizi di emergenza.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta