2019/08/23 05:42:542017
2019/08/23 05:42:546767

CRESCITA

Quando togliere il pannolino?

LEGGI IN 2'

È una delle domande più ricorrenti fra le mamme: quando togliere il pannolino al proprio figlio? A tale quesito non esiste una risposta, poiché il momento giusto varia da bambino a bambino, perciò non è possibile fornire dei riferimenti precisi. Si può affermare, però, che si tratta di uno dei momenti più delicati nella crescita di un bimbo e talvolta l'eliminazione del pannolino, fase definita “dello spannolinamento”, può trasformarsi in una vera e propria impresa per una mamma.

Questa fase ha inizio quando il piccolo comincia ad avere il controllo sui propri sfinteri, momento che di solito si verifica fra i 18 e i 30 mesi di età. Per raggiungere il controllo completo, però, è necessario un po' di tempo e tale periodo di sviluppo infantile è piuttosto complesso e soprattutto non immune da problemi che possono renderlo ancora più difficoltoso.

Per molti bambini abbandonare il pannolino in favore del vasino o del water può diventare un trauma, poiché si vede costretto a relazionarsi con ciò che lo circonda, perdendo un qualcosa che ormai era diventato parte di sé. Per affrontare questo momento di passaggio alle madri è richiesta tanta pazienza e calma, per non trasmettere al piccolo ulteriore ansia.

Come si fa a capire quando è il momento di togliere il pannolino? Dipende dai bimbi: molti, pur non essendo ancora in grado di parlare, lo fanno comprendere mostrando un certo fastidio nei confronti del pannolino e delle operazioni di pulizia a esso collegate. Di solito le femminucce esprimono tale fastidio prima dei maschietti. Esistono anche altri segnali: ad esempio, quando si va a cambiare il pannolino, quest'ultimo è asciutto, oppure il bimbo manifesta un certo interesse per il water e chiede di poterlo utilizzare.

In questo momento il bambino può cominciare a prendere confidenza con il water, anche se non è automatico che una volta seduto faccia pipì. Se lo dovesse fare, bisogna mostrare che si è contenti e che sta utilizzando il water nella maniera giusta. La gratificazione, infatti, sarà un incentivo per il bambino a provarci nuovamente e ad assumere il controllo della pipì.

Ci sono, poi, i bambini che non mostrano interesse alla faccenda e danno l'idea di non voler abbandonare il pannolino: in questi casi i genitori possono intervenire invitando il bambino a toglierlo e provare a rimanere senza, oppure facendogli notare che molti altri bambini della sua età non lo utilizzano più. La soglia limite da prendere come riferimento sono i tre anni: se a quell'età il bimbo non si è ancora sbarazzato del pannolino potrebbe esserci qualche problema, da affrontare con il supporto di uno specialista.

 

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione