PRIMA INFANZIA

Quando il bimbo è grassottello

LEGGI IN 3'

Aiutalo a superare questo momento migliorando il suo stato di salute: prova a leggere questi piccoli suggerimenti per donargli un po' di sicurezza in più. Troverai anche qualche consiglio relativo alla sua dieta alimentare e alle possibili attività balneari da organizzargli senza annoiarlo.

Innanzitutto se esiste un problema di peso è inutile negare l'evidenza davanti al bambino: minimizzare non servirebbe a difenderlo dalle cattiverie dei compagni.

Purtroppo spesso si associa il peso corporeo ad una goffaggine nei movimenti: se aiuterai tuo figlio a rimanere agile nelle attività all'aria aperta, i suoi compagni vedranno il suo aspetto fisico in secondo piano e scopriranno il suo carattere e le sue doti. Diventando sicuro di sé, tuo figlio sarà più rilassato e quindi diventerà più socievole, simpatico, allegro e auto-ironico riuscendo " a digerire" anche i commenti più duri.

Ricorda che ogni momento è buono per fargli fare del movimento:  fai con lui le scale a piedi, quando puoi portalo al parco, se hai un cane fatti accompagnare sempre dal tuo bambino per la passeggiata quotidiana e nel week-end organizza con il papà una passeggiata in bici.

Se andrai al mare o in montagna, proponigli delle attività in spiaggia, dei giochi piacevoli e divertenti che lo facciano muovere senza farlo sentire obbligato: una partita a calcetto, una nuotata con gli amici o una semplice passeggiata alla ricerca delle conchiglie o dei fiori più belli possono essere un modo facile per fargli fare un po' di movimento.

Quando un bambino è "cicciotello" in genere scatta nei genitori un senso di protezione che potrebbe renderlo impreparato di fronte ai commenti cattivi degli altri coetanei: di conseguenza preferirà nascondersi in casa che diventerà l'unico luogo nel quale il bambino si sentirà sicuro e dove potrà consolarsi mangiando snack, patatine o gelati. Per dargli più sicurezza enfatizza alcuni particolari del viso o del carattere (ad esempio " I tuoi occhi sono molto belli" "Sei molto simpatico) : questo lo farai sentire unico a prescindere dal suo peso.

Ad uno stile di vita corretto e del movimento deve associarsi sempre una dieta equilibrata. Come saprai bene devi puntare nel far rispettare gli orari dei pasti e la loro qualità.

Il primo pasto da riscoprire è la colazione, che deve coprire il 25% dei pasti giornalieri. Il bambino ha bisogno di tempo da dedicare alle attività che svolge. Non svegliarlo all'ultimo momento: bastano pochi minuti in più perché possa avere il tempo per fare una ricca colazione.

Il pranzo e la cena, se fatti a casa, devono rispettare due semplici ma fondamentali principi: la varietà e la naturalezza. Riproponi spesso i cibi anche quelli che sono risultati poco graditi (i gusti dei bambini cambiano frequentemente), prepara cibi freschi, offrigli frutta e verdura di stagione cucinati in maniera semplice e poco conditi per esaltarne il sapore.

E  la merenda? Insegna al bambino ad autoregolamentarsi nella quantità fin da piccolo:  non aspettare che sia troppo affamato per fargli la merenda, quando chiede ancora del cibo cerca di capire se invece è annoiato.

Il momento del pasto deve soddisfare solo il bisogno primordiale della fame, non instaurare ricatti o punizioni con l'uso del cibo, risulterà sempre controproducente.

Ecco alcuni comportamenti da evitare:

1) allontana la televisione dal luogo solito del pasto: questo atteggiamento distoglie l'attenzione del cibo, il bambino è più lento nel terminare un pasto, non impara a diventare autonomo e non osserva il comportamento degli adulti che lo circondano;

2) non cedere nelle insistenze quotidiane: concedigli i cibi così detti "vietati"come le patatine una volta al mese;

3) ricompensa il tuo bambino per i suoi comportamenti positivi a tavola, concedendogli, per esempio, più tempo per giocare;

4) non punirlo se non mangia la verdura o la frutta: così non gli insegnerai ad amarla.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta