CANI E GATTI

La convivenza con Fido

LEGGI IN 3'

A casa con Fido!

Sempre più spesso il cane è un animale domestico che si adatta ai ritmi e allo stile di vita del padrone. Questo significa che, nonostante la natura selvaggia di Fido, questi animali si ritrovano molto spesso a vivere in casa, in spazi molto piccoli.
Specialmente se i padroni stanno spesso fuori e il cane è obbligato a trascorrere molte ore da solo all’interno delle mura domestiche, è necessario che l’arredamento ospitante sia studiato nei minimi particolari per permettere a Fido si scorrazzare in tutta tranquillità, senza il pericolo latente di rompere qualcosa o, peggio, di ferirsi.

L’arredamento è la prima cosa da considerare e parte da una scelta accorta dei mobili con cui arredare la casa. Le forme, i colori e i materiali di cui si compongono gli elementi d’arredo sono caratteristiche fondamentali e protagoniste della scelta. I soprammobili, per esempio, sono elementi d’arredo spesso irrinunciabili. Non è necessario però rinunciarci a priori, ma è opportuno ricercare delle soluzioni in linea con le esigenze e le caratteristiche del cane in questione.

Spazi off limits
La condivisione degli spazi abitativi segue però qualche piccola regola pratica, per permettere a Fido e padrone di condurre una convivenza rispettosa senza che gli spazi riservati al mondo ‘umano’ vengano interamente stravolti e invasi dall’amico a quattro zampe.
Esistono spazi off limits in cui Fido non dovrà mai essere ammesso. Stiamo parlando di poltrone, divani e letti, dove il padrone deve pretendere l’assoluta esclusiva.
È importante insegnare fin da subito all’animale di rispettare questi spazi stimolandolo a fare uso esclusivo di un’area territoriale specifica dove posizionare la sua cuccia e i suoi giochi.

I pericoli latenti
È altrettanto possibile che la casa, luogo sicuro per eccellenza, nasconda al suo interno dei pericoli latenti e, spesso, invisibili.
Le piante che noi adoriamo, ad esempio, se inghiottite possono risultare tossiche per i nostri amici animali. È buona norma consultare un esperto e di evitare, in ogni caso, le piante tossiche più comuni tra le quali la dieffenbachia, il filodendro, l’edera, l’ortensia, il vischio, l’oleandro e la stella di Natale.
Non solo, anche i fili elettrici, gli interruttori, le prese di corrente, i fornelli, i tubi del gas andranno protetti a dovere per evitare che il cucciolo li morda o ci infili il musetto, per curiosità.
Attenzione anche ai medicinali, che vanno sempre collocati in alto e risposti in armadietti chiusi, ma anche ai giochi dei bambini, con i quali non va bene che vengano scambiati gli oggetti.

La casa nuova
Ogni spazio è diverso da un altro. L’inserimento di un cucciolo in un nuovo ambiente non è sempre facile e, spesso, richiede del tempo per essere messo in pratica.
Stabilire delle regole sicure e valide è assolutamente necessario per chiarire i ruoli tra padrone e cane e per permettere lo sviluppo di abitudini corrette.

Se possibile:

- cerca di non organizzare viaggi molto lunghi nei primi periodi di presenza del cucciolo in casa. Cerca anche di non lasciarlo da solo più del necessario, ma fai in modo che il nuovo arrivato si abitui alla nuova routine della famiglia in tempi pressoché ‘normali’.
- Senza fretta, cerca di far conoscere a Fido il nuovo ambiente. Se possiedi un giardino, transenna un piccolo angolo e lascia il cucciolo all’interno per fare in modo che si abitui alla routine familiare semplicemente osservano (e annusando) la situazione.

L’arredo per Fido
Se di taglia media o piccola, e se lo spazio lo permette, Fido verrà certamente ospitato volentieri all’interno, insieme al padrone, e farà di un angolino della casa la sua cuccia personale! Il luogo prescelto è importantissimo per il benessere fisico e psichico di Fido che sarà tanto più appagato quanto più vicino al padrone.
La scelta del luogo dovrà tenere conto delle correnti d’aria e sarà per questo un posto situato al riparo dall’aria che entra da porte e finestre.
Se l’ambiente ospitante è abbastanza grande potrà essere predisposta una cuccia, mentre, in caso contrario, andrà bene anche una semplice cesta in vimini o una casetta dal design moderno!

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta