ALTRI ANIMALI

Un riccio da compagnia

LEGGI IN 2'

Un riccio da compagnia

I ricci africani sono animali esotici considerati domestici a tutti gli effetti. A differenza dei ricci europei, questa specie di simpatici musetti può essere amorevolmente tenuta in casa e, con qualche accortezza, può diventare fonte di grande compagnia!
Va subito precisata la distinzione con il più comune riccio europeo comunemente presente in Italia la cui detenzione è invece proibita per legge a causa del suo stato selvatico che lo rende specie protetta.

Pronti ad accoglierli
I ricci vengono svezzati intorno al primo mese di vita, ma è conveniente aspettare un altro mese prima di decidere di ospitarne uno in casa.
Sono ormai molti gli allevamenti di ricci che ospitano tante e diverse varietà ed incroci di ricci africani: dal colore ancestrale al cioccolato, dall’albino all’odd eye, con gli occhi di colore diverso.

Dove tenere i ricci?
I ricci africani soffrono il clima rigido e vanno allevati all’interno di terrari e vasche riscaldate per evitare che, in inverno, la temperatura scenda sotto i 20 gradi. Sono animali notturni abituati, per natura, a grandi passeggiate e, per questo, andrebbero lasciati liberi di sgambettare in una stanza, sempre sotto attenta osservazione.
> Attenzione: se i ricci sono grandi amici dei gattini, non è bene lasciarli incustoditi in presenza di cani e furetti, potenziali predatori.

Cosa mangiano?
I ricci sono per natura animali onnivori. La loro aspettativa di vita raggiunge gli 8 anni se l’alimentazione loro somministrata è appropriata e non troppo abbondante (i ricci tendono all’obesità). Il riccio africano si nutre principalmente di notte con insetti reperibili negli appositi negozi per animali, ma anche con croccantini di cani o gatti di piccola taglia.
Due volte a settimana è bene somministrare loro del macinato di bovino crudo.
> Attenzione: i ricci sono intolleranti al lattosio!

Cure amorevoli
Tra le cure amorevoli da riservare al tuo riccio non dimenticare il bagnetto, un momento divertentissimo! Il riccio ama farsi il bagno in una pozza d’acqua piuttosto bassa, dove possa appoggiare le zampine. Poiché questo animaletto odia gli odori forti di profumi e detergenti offrigli solo dell’acqua tiepida senza aggiunta di detergenti di qualunque tipo.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione