BRICOLAGE

Come togliere i tarli del legno fai da te e cosa fare dopo il trattamento

LEGGI IN 2'

Togliere i tarli del legno fai da te, è un'esigenza, non solo per una questione estetica, ma anche per salvaguardare il materiale, perché gli insetti scavano delle gallerie all'interno di esso e possono danneggiarlo.

 

Come togliere i tarli del legno fai da te
Per trattare i tarli, prendi un prodotto specifico antitarlo e segui i seguenti passaggi:

  • Pulisci le superfici;
  • Se ci sono pochi fori sul mobile o sulla superficie da trattare, allora inserisci il prodotto nei singoli buchi con l'apposito erogatore o una siringa. Se i fori sono tanti, procedi con il pennello o valuta un prodotto spray, che non macchi il legno;
  • Dopo l'applicazione, avvolgi il mobile o l'oggetto con un telo tipo quello che si usa per coprire i mobili quando si tinteggia, o con una busta nera della spazzatura;
  • Sigilla per bene l'involucro di modo che non ci siano prese d'aria;
  • Dopo qualche giorno, ovvero dopo il tempo indicato dalle istruzioni del prodotto, rimuovi il telo e i tarli.

Ovviamente leggi le istruzioni del prodotto che prendi.


Tarli del legno: cosa fare dopo il trattamento
Dopo che hai eliminato i tarli, puoi valutare diversi tipi di riparazione:

  • Stuccare i fori. Ma considera che alla fine può comunque notarsi la differenza tra la riparazione e il resto della superficie;
  • Fare la riparazione con gli stuzzicadenti. Se i buchi sono pochi, valuta di impregnare uno stuzzicadenti di colla vinilica e inserirlo nel foro. Quando si asciuga, accorcia lo stecchino di modo che non si veda;
  • Lasciare i fori così come sono;
  • Ripristinare il legno o eseguire un restauro più profondo, se i tarli hanno fatto danni.
    Scegli cosa fare in base ai danni e alla resa estetica che pensi di poter ottenere.


Come prevenire i tarli del legno
Puoi provare ad allontanare i tarli posizionando uno di questi ingredienti sui mobili:

  • palline di naftalina;
  • rametti di legno di cipresso;
  • un po' di olio di cedro posto in un contenitore aperto, o qualche goccia di olio di zafferano.

Inoltre, non mettere un mobile con i tarli vicino ad altri mobili perché gli insetti potrebbero attaccare anche questi.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta