IN FORMA

Come smettere di fumare senza aumentare di peso

Mediamente le persone prendono dai 2 ai 5 chili quando smettono di fumare e può essere un problema. Come mai? Già rinunciare al fumo è faticoso, un effetto collaterale così rende tutto più complesso.
LEGGI IN 2'

La principale paura, quando si smette di fumare, è quello di aumentare di peso. Oltre a combattere la dipendenza da nicotina, ti ritrovi con la bilancia impazzita, un vero stress! Non deve però essere per forza così.

Relazione cibo e sigarette

Il tabacco aumenta il metabolismo basale: ad ogni sigaretta, 10 calorie vengono eliminate senza sforzo. Pertanto, il dispendio energetico generato da ogni impacco è equivalente a quello di 20 minuti di nuoto o 30 minuti di camminata attiva.

Il tabacco sopprime la fame: la nicotina stabilizza i livelli di zucchero nel sangue (glicemia), che ha l'effetto di regolare l'appetito. Inoltre, un uso prolungato del tabacco porta a una perdita del gusto e dell'olfatto.

Calma ansia: aumentando la secrezione di serotonina, l'ormone del benessere, la nicotina è uno dei più efficaci ansiolitici. Un fumatore allevia così il suo stress più con una sigaretta che con il cioccolato.

Come evitare di ingrassare

Per evitare di avere fame, è fondamentale consumare 3 pasti completi ogni giorno + 1 eventuale spuntino .

Smettere di fumare è già abbastanza frustrante. Non vale la pena aggiungerne altro, come una dieta ipocalorica. Per garantire una sazietà duratura per tutta la giornata, consuma cibi con un indice glicemico basso o moderato ad ogni pasto ( quinoa , cereali integrali, pane a lievitazione naturale, legumi ...) e una fonte di proteine ​​animali o vegetali  ( carne, pesce, uova, tofu ...).

Assumi amidi nella prima parte della giornata, per contrastare le voglie. Fai sempre una colazione vera, rafforza il pranzo, stabilisci uno spuntino equilibrato e alleggerisci la cena (proteine ​​+ verdure, anche un po' di amido a seconda dell'attività fisica.

Arricchisci il tuo piatto con sostanze nutritive che agiscono come regolatori dell'umore: magnesio (acque minerali come Hépar, Contrex o Rozanna , legumi, semi oleosi ...), triptofano (latticini, pollame, banane ...) e omega-3 (pesce grasso, in particolare oli di colza e noci, alghe, ecc.).

Fai sport: aggiungi una passeggiata di 20 minuti al giorno.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta