CONSIGLI UTILI

Come servire il vino a tavola

LEGGI IN 2'

Per servire correttamente il vino a tavola, bisogna prima di tutto scegliere i bicchieri corretti. Una volta deciso quindi se il pasto sarà accompagnato da rosso o bianco, porta in tavola i bicchieri adeguati, poi segui le seguenti regole:

  • Mai appoggiare le bottiglie sul tavolo, ma esporle nelle vicinanze mostrando l’etichetta.
  • Si versa prima l’acqua e poi il vino
  • I calici vanno riempiti per un terzo e poi rabboccati volta per volta con altro vino dello stesso tipo. Per evitare le gocce sulla tovaglia, utilizza un drop-stop
  • Il vino si versa stando alle spalle del commensale sul lato destro.
  • Anche i bicchieri da usare seguono la stessa successione, da destra a sinistra.
  • Prima si servono le signore e poi gli uomini. La successione è la stessa usata per i cibi e si basa sull’importanza e l’età dei commensali, gli ultimi sono i più giovani o i padroni di casa.

La temperatura del vino

  • Vino rosso: ha un sapore migliore se servito leggermente al di sotto della temperatura ambiente tra i 12,5 e i 15,5°C. I vini rossi leggeri vogliono la temperatura più fresca dello spettro.
  • Vino bianco: ha un ottimo sapore da circa 7,5 a 12°C. I bianchi frizzanti sul lato freddo e bianchi invecchiati in rovere sul lato caldo.
  • Vino spumante: gli spumanti economici vanno benissimo tra i 3,5 e i 7,5°C, mentre si servono champagne e spumanti di alta qualità a temperature del vino bianco.

Come aprire una bottiglia di vino

I sommelier tagliano la carta stagnola sul labbro inferiore. Questa è la tradizione perché le lamine erano precedentemente fatte di piombo. Inoltre, questo metodo tende a ridurre le gocce sparse quando si versa. Fai però attenzione perché i tagliafogli, invece, sono progettati per tagliare la parte superiore del labbro. Tagliare il labbro superiore è visivamente più accattivante e ideale per i momenti in cui il vino è in mostra (come durante una degustazione).

Per aprire la bottiglia, occorrono circa sette giri per inserire il verme (la parte ricca dell’apribottiglie) nel punto migliore. Fondamentalmente, il cavatappi dovrebbe essere inserito nel tappo di circa un giro in meno rispetto ai ricci del verme. Alcuni vini pregiati hanno tappi lunghi e puoi entrare fino in fondo.

La decantazione è l'unica cosa che si dimentica sempre di fare e che migliora notevolmente il sapore del vino rosso. Il metodo classico consiste nel versare il vino in una caraffa di vetro o in una caraffa per vino e lasciarlo riposare per circa 30-45 minuti. Il modo più veloce è utilizzare un aeratore che decanta il vino quasi istantaneamente.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione