2019/08/23 23:23:3325352
2019/08/23 23:23:3431269

PREPARATIVI DEL MATRIMONIO

Come scegliere la chiesa per il matrimonio

Scegliere la chiesa può non essere sempre facili, soprattutto se la location non è facilmente disponibile. Quali valutazioni fare? La distanza, il raggiungimento, lo stile, la dimensione ma anche il calendario.
LEGGI IN 2'

Se hai deciso per un matrimonio religioso, probabilmente stai cercando di decidere quale sarà la chiesa che ospiterà la funzione. In linea di massima gli sposi dovrebbero scegliere non in base alla bellezza della struttura, ma in base alla propria comunità religiosa. E di conseguenza la chiesa in cui sposarsi è quella che si frequenta: dove si va a messa, per essere più precisi.

È comune che sempre più promessi sposi preferiscano fare altre valutazioni: molto spesso si scelgono chiese che hanno un legame affettivo con la propria storia. In che senso? Magari si trova in luogo caro agli sposi o alla sposa, oppure lì si sono sposati i genitori o gli altri familiari. In alcuni casi si sceglie un location in grado di ospitare sia la funzione sia il ricevimento o per la sua capacità scenografica.

Come scegliere la chiesa?

La prima cosa da valutare è la distanza: se hai deciso di sposarti lontano da casa e di conseguenza obbligare gli ospiti a spostarsi, devi prevedere una location che abbia nei pressi delle strutture alberghiere. Altra valutazione deve essere la dimensione della chiesa: se inviti 200 persone non puoi certo dire sì in una cappella che ne potrò contenere al massimo 30. Un'altra valutazione importante è il raggiungimento della chiesa: si può parcheggiare davanti (c'è un parcheggio nei pressi), bisogna fare un piccolo percorso a piedi e com'è questa strada (in salita, asfaltata, ecc).

Perché farsi queste domande? Perché in caso di persone anziane, invalide, donne incinte o bambini devi rendere raggiungile la chiesa senza stress. Importante anche lo stile: non puoi stravolgere la chiesa con addobbi esosi se hai scelto un ambiente semplice ed essenziale. Cerca di essere rispettosa. Infine, devi valutare la disponibilità sia della chiesa sia del parroco che ha accettato di celebrare le nozze.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione