PULIRE FACILE

Come pulire la tua terrazza

La terrazza è molto sporca, dopo l'inverno, ed è tempo di farla brillare per sfruttare al meglio gli spazi esterni della casa? Ecco dunque qualche consiglio per pulire facilmente i rivestimenti.
LEGGI IN 1'

Un anticipo di primavera, ti ha ricordato che è ora di pulire la terrazza. Dopo un inverno, non troppo piovoso, è in uno stato pietoso. Qual è il materiale della pavimentazione? Mattonelle lisce, opache o lucide piastrelle, pietra, ardesia, gres porcellanato, marmo o legno: scegli prodotti rispettosi dell'ambiente non solo del materiale, per garantire la giusta longevità.

Terrazza in legno: per fare in modo che il legno si conservi bello anche all'esterno, si consiglia di lavarlo con 20 ml di sapone liquido (possibilmente con azione sgrassante, antibatterica e insetticida) in 3 litri di acqua calda. Dopo averlo lavato, asciugalo con un panno morbido. Inoltre, ricordati che devi usare un olio protettivo con una certa regolarità.

Terrazza con piastrelle, pietra naturale o pietra ricostituita: questi sono materiali fragili. Pertanto non è consigliabile utilizzare un'idro-pulitrice perché è troppo aggressiva. Aceto bianco, olio di lino, sapone nero, bicarbonato di sodio (per macchie d'olio), sapone di Marsiglia (per macchie acide) e glicerina sono prodotti perfetti ed ecologici.

Terrazza in marmo: dimentica i prodotti acidi (come aceto, limone) e prodotti chimici anticalcare. Basta una semplice scopa in microfibra imbevuta di sapone liquido di Marsiglia o di sapone nero. Applica la cera o l' olio su un panno per farla brillare. Risciacquare con acqua.

Terrazza in terracotta: per mantenere le piastrelle, basta pulirle con cristalli di soda o bicarbonato di sodio e acqua calda, quindi strofinare con una scopa. Se la macchia resiste, strofinare con un pennello immerso in acqua e limone.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione