2019/12/14 00:24:5713774
2019/12/14 00:24:5734523

PRIMA INFANZIA

Come dare sollievo al bambino quando fa caldo

I bambini piccoli soffrono moltissimo il caldo e ciò dipende dal loro sistema di termoregolazione interno. Nei bimbi con meno di 3 anni è ancora immaturo e ciò significa che il bambino tende a perdere molto velocemente liquidi.
LEGGI IN 2'

Le alte temperature estive sono fastidiose per tutti ma lo sono ancora di più per i bambini. Come mai? La termoregolazione dei più piccoli - sistema interno che garantisce una temperatura costante al corpo – è immatura almeno fino ai 3 anni. È dunque incapace di trattenere l'acqua corporea e i bambini sono a rischio disidratazione. Spetta a genitori assicurarsi che stia al fresco.

Come evitare il colpo di calore

In spiaggia: i bambini possono andare un po' in spiaggia la mattina presto e poi dopo le 16. Una volta lì, non lesinare sulla protezione solare per i bambini (SPF 50 da rinnovare ogni ora e dopo tutti i bagni). Vestilo con vestiti leggeri, di cotone o lino, un cappello e gli occhi. Ricorda di farlo bere ogni 30 minuti e di rinfrescarlo.

In auto: anche durante gli spostamenti in macchina fai indossare al bambino cappellino e occhiali. Inoltre, se i vetri dietri non sono oscurati, dotati di una tendina da sole. Se si desidera avviare l'aria condizionata, assicurarsi che non sia troppo forte e che gli aeratori non siano orientati verso il bambino. Un mal di gola è sempre possibile, anche in agosto.

Ai pasti: potrebbe non avere fare. Questa è una delle conseguenze del calore. Tuttavia, è importante offrirgli qualcosa di fresco, come verdura e frutta ricca di acqua ma anche di vitamine, fondamentali per resistere al calore.

Non lasciarlo mai dentro al passeggino a riposare.

Come riconoscere il colpo di calore nel bambino?

I sintomi nel bambino possono essere piccoli brufoli, arrossamenti, pianto nei piccoli sotto i 2 anni. La temperatura può superare i 38 gradi e potrebbe presentarsi vomito e diarrea. Il pericolo come sempre è la disidratazione. Si consiglia di chiamare il pediatra o di recarsi al pronto soccorso. Cerca di farlo riposare sempre in una stanza ben ventilata.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione