GRAVIDANZA

Come prepararsi al parto naturale

Elaborare un piano nascita, ovvero un progetto ideale per affrontare il parto naturale in assenza di complicanze, è importante per arrivare al momento sereni e fiduciosi che tutto andrà bene. Ma come si fa?
LEGGI IN 2'

Il parto naturale può fare un po’ di paura, soprattutto se è il primo o se la donna ha già avuto una brutta esperienza. Per essere più tranquilla, devi prepararti. In che moco? Con un piano nascita, che deve essere adattato ai tuoi desideri e ovviamente alla struttura che hai scelto.

Per essere pronti all’evento, è necessario conoscere tutte le opzioni disponibili per promuovere un buon parto naturale; durante il corso preparto e gli incontri con il medico e l’ostetrica, devi porre tutte le domande che hai in mente, anche le più stupide.  Avere tutte le informazioni ti farà prendere decisioni pertinenti e adeguate sul processo di nascita.

Oltre a prenderti cura della tua salute, devi studiare come vuoi che venga alla luce il tuo bambino. Idealmente, una nascita naturale dovrebbe avvenire in un ambiente intimo, dove le porte possono essere chiuse e dove sarà presente solo il personale necessario per prendersi cura della madre che è al lavoro. La sala parto deve essere considerata uno spazio personale dove, oltre a una temperatura calda, dobbiamo trovare un'atmosfera piacevole e accogliente, con luce regolabile  e senza alcun strumento visibile.

È molto importante che la donna possa scegliere la posizione ideale, possa muoversi e volendo anche camminare. Inoltre, dovrebbe poter scegliere come gestire il dolore. Ciò vuol dire non solo accovacciarsi, farsi massaggiare ma anche poter avere l’epidurale, sempre che la fase del parto lo permetta.

Anche la compagnia di una persona cara e dei professionisti intorno a te è importante durante questa fase di consegna. Numerosi studi scientifici riportano che le donne che ricevono un supporto professionale continuo hanno maggiori probabilità di sperimentare un parto vaginale spontaneo e avranno meno bisogno di analgesia epidurale o taglio cesareo.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta