BENESSERE

Come preparare l’acqua di orzo a casa

Una vera e propria alleata della salute è l'acqua, che può essere ancora più interessante se derivante dall'orzo. Ecco quindi come farla a casa e i consigli per conservarla correttamente.
LEGGI IN 2'

L’acqua di orzo è un prodotto molto interessante, perché prima di tutto è un alleato della linea e regola l’intestino. Puoi quindi utilizzarla come aiuto della tua dieta ipocalorica. Prepararla a casa o comprarla pronta? Sicuramente, prepararla a casa è la scelta migliore. Inoltre, è davvero molto semplice, devi solo procurarti dell’orzo perlato che trovi in tutti i supermercati.

Lessa le perle d'orzo fino a renderle morbide; assicurati di aggiungere tre volumi di acqua a un volume di orzo poiché tende a impregnare l'acqua. Una volta raggiunta al cottura (ci vorranno circa 30 minuti), filtra e raccogli l’acqua. Ripeti questa operazione con un colino (tipo quello del tè) almeno un paio di volte, per eliminare tutti i residui.

Se ritieni che il sapore dell'acqua d'orzo non sia così invitante, si consiglia di aggiungere un po’ di succo d'arancia o di limone o miele. Puoi anche aggiungere un bastoncino di cannella o dello zenzero fresco. Si dice che tutti questi condimenti aiutino ad accelerare il processo di perdita di peso.

Se vuoi addolcirlo, puoi concederti un cucchiaino di zucchero di canna o di agave. Conserva l'acqua d'orzo in frigorifero per farla durare più a lungo. E ricordati che deve fungere da integratore alimentare, non da sostituto del pasto. L’orzo cotto non buttarlo, usalo per fare qualche bella insalata, magari a base di verdura cotta e pesce.

Conosci altre acque che fanno bene alla linea? Le aromatizzate vanno molto di moda e sono anche un’ottima idea per costringerti a bere, soprattutto se fai fatica. Ricordati che l’idratazione ti aiuta con il peso, ma anche con la circolazione.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione