DONNE E LAVORO

Come organizzare lo smart working in vacanza

Lo smart working può venire con te in vacanza. L'estate 2020 è una stagione particolare e difficilmente chi ha il lavoro lo abbandonerà per le ferie. Detto ciò, i bambini hanno bisogno di allontanarsi dalla città dopo mesi di quarantena. Questo è il compromesso perfetto.
LEGGI IN 1'

Gli italiani, a causa della pandemia globale, hanno scoperto lo smart working e c’è di più, perché le aziende si sono accorte che può essere un ottimo modo per risparmiare sui costi di gestione degli uffici. Risultato? L’emergenza passerà, ma questa modalità di lavoro potrebbe continuare a far parte della tua vita, che ti piaccia o no.

Non è facile concentrarsi quando si hanno figli in casa o l’ambiente in cui vivi non è sufficientemente grande. Questo è il principale problema. La buona notizia è che, in teoria, lo smart working si può praticare ovunque, se non hai la necessità di recarti in ufficio. E ciò vuol dire che durante questa difficile estate, potresti anche trasferirti in una località di villeggiatura con la tua famiglia. Come organizzarsi?

  • Hai bisogno di impostare degli orari. È fondamentale avere una routine da rispettare e ottimizzare i tuoi impegni professionale.
  • Verificare che ci sia una buona connessione. Non puoi pretendere di lavorare se non hai internet. Devi quindi avere a disposizione la Rete.
  • Devi avere uno spazio tuo. Non importa quanto sia grande la casa, ma deve esserci una zona (invalicabile) destinata al tuo lavoro, dove puoi lasciare aperto il pc o lasciare dei documenti senza che nessuno li tocchi.
  • Non puoi lavorare sempre. Se la tua famiglia è in vacanza e li hai seguiti, non puoi avere sempre il naso ficcato sul pc. Ciò vuol dire che per alcune ore nel corso della giornata devi spegnere tutto e dedicarti completamente a partner e figli.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta