PSICOLOGIA

Come migliorare l’equilibrio tra lavoro e vita privata

LEGGI IN 2'

Trovare un equilibrio tra privato e professionale è davvero difficile, soprattutto quando si hanno lavori impegnativi e di grande responsabilità.  La prima cosa che devi capire è che l'equilibrio è una fusione dei due impegni, soprattutto se per caso sei ancora in smart working.

Lascia andare la perfezione. Dovresti sempre tendere all'eccellenza anziché alla perfezione.

Disconnetti. Quando sei sempre disponibile, la tua giornata lavorativa non finisce mai. Hai bisogno di quei momenti in cui ti spegni. Concediti la possibilità di separarti dal lavoro. Può essere semplice come non controllare la posta la sera o nel fine settimana.

Fai esercizio. Riduce lo stress, pompa le endorfine e migliora l'umore. Non hai un'ora per sollevare pesi? Inizia con un allungamento yoga di 15 minuti. Ti darà gli stessi benefici (su scala ridotta) con l'aggiunta di un senso di realizzazione e cura di te stesso.

Sbarazzati dei perditempo, sia delle attività sia delle persone. Se non riflette le tue vere priorità, mettilo nella lista delle cose da non fare. Disegna i confini.

 “Vai a casa” in orario. Giudica la tua produttività in base ai risultati, non alle ore che impieghi, soprattutto in questo momento.

Non dimenticare di socializzare. Se non sei abituato a lavorare da solo, questo può farti sentire solo. Quelle interazioni sociali casuali aiutano a spezzare la tua giornata e a renderla unica. Combatti questo problema parlando con i tuoi colleghi di lavoro un paio di volte durante il giorno.

Non sudare per le piccole cose. Come con ogni nuova impresa, non sarai perfetto la prima volta. Concediti una pausa. Non esiste una regola collaudata per trovare l'equilibrio tra lavoro e vita privata. Indipendentemente dall'aspetto di questo atto di bilanciamento, la parte più importante è che funzioni sia per te sia per la tua famiglia. Se sia la tua vita sia il tuo lavoro ricevono l'attenzione che meritano, qualunque cosa tu stia facendo va bene.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta