CRESCITA

Come far mangiare le verdure al bambino

LEGGI IN 2'

Non sono molti i bambini che amano le verdure. Eppure, come sappiamo tutti, fanno bene ed è necessario fare uno sforzo perché i piccoli ne consumino le porzioni quotidiane indicate dall'Organizzazione Mondiale della Sanità. Sono una fonte essenziale di più vitamine (A, C e B9), minerali (magnesio, potassio, calcio, sodio e ferro), fibre e composti antiossidanti, tutti essenziali nella dieta.

Il consumo frutta e verdura non è solo essenziale per uno stato nutrizionale ottimale, ma determina anche abitudini sane che si porteranno nell'età adulta. Aiuta anche a prevenire le carenze nutrizionali e a prevenire malattie, sia a breve sia a lungo termine, come l'aterosclerosi, la sindrome dell'intestino irritabile, la diverticolite , l'anemia, l'osteoporosi, il cancro, ecc.

Come far mangiare le verdure ai nostri bambini?

La prima cosa da fare è introdurre le verdure nei pasti il più presto possibile. È più probabile che un bambino apprezzerà i sapori che gli vengono presentati nei primi mesi della sua vita rispetto a quelli che scoprirà più tardi durante l'infanzia. Ecco perché, da 5-6 mesi, puoi iniziare ad aggiungere verdure al pasto del bambino (carote , erbette e patate). Intorno all'ottavo mese, puoi introdurre il pomodoro (bollito, senza pelle o semi). Dai 12 ai 18 mesi, puoi fargli mangiare anche l'insalata cruda.

È normale che, all'inizio, i bambini possano rifiutare le verdure, ma devi continuare a introdurle gradualmente nella loro dieta senza forzature. Farlo mangiare in un ambiente sereno, in cui il cibo viene offerto e non imposto permette al bimbo di assaggiare senza timore e di mangiare più sereno.

Offri diverse opzioni al bambino: ci sta che alcuni sapori non li apprezzi, mentre altri più delicati sì. Un'altra raccomandazione potrebbe essere quella di portare tuo figlio con te quando vai a fare shopping per permettergli di scegliere le verdure che gli piacciono. È poi un'ottima idea coinvolgere i bambini nel processo di preparazione del cibo, perché aiuta a ridurre il comportamento avverso nei confronti del cibo. Infine, il suggerimento è quello di mimetizzare: nascondili nelle preparazione. È sicuramente un po' più impegnativo, per te mamma, ma è un modo sicuro per farlo mangiare.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione