PSICOLOGIA

Come dipingere per rilassarsi: la tecnica semplice

LEGGI IN 1'

L’arte rilassa perché spinge ad esprime il lato più nascosto, inoltre favorisce la conoscenza delle proprie capacità. Durante un periodo di isolamento può essere di sostegno, nei momenti di sconforto, durante i quali la mente è oberata dalle preoccupazioni, scaricarci con colori o pennelli sfruttando una tecnica semplice di pittura, alla portata di tutti. Basta scegliere un momento della giornata da dedicare solo a noi stesse in una zona libera della casa dove non ci sia nessuno che possa distrarci. Bastano trenta minuti al giorno per rilassare mente e fisico. Non c’è bisogno di essere degli artisti o aver avuto già esperienze di qualche tipo nel campo. Come dipingere per rilassarsi?

Occorrente

Fogli di carta, colori acrilici, acquerelli, pennelli, tazza di acqua

Sistemiamoci sul tavolo, facciamo partire una musica soft di sottofondo, chiudiamo gli occhi, tentiamo di sentire cosa proviamo, cerchiamo di identificare l’emozione, decidiamo quale colore rappresenta quella specifica sensazione, e dipingiamola. Descriviamo dei tratti con il pennello e lasciamo che la mano scorra in libertà. Quello che esprimiamo con i colori non è giusto o sbagliato, serve solo a riappacificarci con noi stesse ed ad esprimere le sensazioni più intime.

In questo modo impariamo a comprenderci. A questo punto, appena completata l’opera, possiamo anche scrivere, per registrare con carta e penna, le sensazioni provate durante la realizzazione dell’opera, per appuntarci se le emozioni represse sono state liberate e se mente e corpo si trovano, ora, in completo relax.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione