BRICOLAGE

Come chiudere un buco nella plastica

LEGGI IN 1'

Come chiudere un buco nella plastica? Fare la riparazione significa poter continuare a usare un contenitore, un secchio, un oggetto di cui ci serviamo.

Come soluzione di emergenza, puoi applicare un po' di nastro adesivo largo, sia da una parte sia dall'altra, per cercare di coprire il foro.

D'altra parte, per fare la riparazione, valuta di scegliere una colla indicata appositamente per la plastica e per i fori o una colla epossidica bicomponente.

Il primo step per il lavoro fai da te, è verificare che il prodotto scelto sia adatto al tipo di plastica che devi riparare.

La seconda cosa da controllare è la pulizia: la superficie su cui devi lavorare, deve essere assolutamente pulita. Vuol dire che non ci devono essere tracce, macchie, aloni di sporco, unto e nemmeno devono esserci peli e pelucchi, inoltre la zona deve essere perfettamente asciutta.

Dunque, dopo aver pulito la plastica, puoi passare alla riparazione vera e propria. In genere, per la colla epossidica, hai a disposizione due sostanze, la resina e l'indurente, da combinare in parti uguali. Dunque, dopo aver miscelato il prodotto, lo applichi sulla zona da riparare e fai asciugare per il tempo indicato dalle istruzioni, che comunque puoi consultare per applicare correttamente la colla epossidica.

Se devi riparare un contenitore di plastica per uso alimentare, bada di usare prodotti non tossici e adatti a tale tipo di uso. In generale, lavora in un luogo ventilato e usa i guanti, infine lava comunque le mani con cura.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione