PRIMA INFANZIA

Come assicurare una corretta idratazione della pelle del bambino: i consigli del Pediatra

Assicurare una corretta idratazione della pelle del bambino è il primo passo per mantenerla sana e ben protetta. Ecco cosa si può fare per salvaguardare il naturale equilibrio idrolipidico della cute del bambino
LEGGI IN 3'

DOTT. GIUSEPPE LONGOBARDI

PEDIATRA E DIRETTORE SCIENTIFICO DI WWW.AMICOPEDIATRA.IT

 

La pelle costituisce la struttura più esterna del nostro corpo ed ha, tra le tante funzioni, quella di preservare un elemento indispensabile per la nostra sopravvivenza: l’acqua.

Tra i vari strati della nostra pelle (da quello più superficiale chiamato strato corneo, a quello intermedio o epidermide, fino a quello più profondo chiamato derma) avviene un continuo scambio di acqua e lipidi (grassi) che creano uno strato superficiale chiamato film idrolipidico, con capacità di proteggere la cute dagli agenti esterni e di mantenere lo strato corneo ben idratato.

Solo una pelle integra e ben idratata può svolgere il ruolo di barriera e difesa dalle aggressioni esterne (virus, batteri, sostanze irritanti, allergeni).

Alcuni fattori di disidratazione possono però alterare questo fragile meccanismo di difesa, sia fisici (vento, freddo, umidità, ed anche prolungato contatto con acqua), sia chimici (perdita dei lipidi causata dal continuo uso di sostanze chimiche come i tensioattivi presenti in alcuni detergenti e detersivi).

 

Quali conseguenze di una pelle disidratata?

Una pelle disidratata perde parzialmente o totalmente la propria capacità di “barriera” e quindi permette l’entrata di batteri ed altre sostanze estranee, con conseguente tendenza alla infiammazione, alle infezioni ed alla perdita di elasticità cutanea.

Tra i disordini collegati ad una alterazione della barriera cutanea possiamo inserire alcune malattie molto frequenti nei bambini come la dermatite atopica e la dermatite nella regione del pannolino.

 

Cosa fare per mantenere una corretta idratazione della pelle

Per assicurare un giusto grado di idratazione della pelle, e consentirle di svolgere al meglio il suo ruolo di prima difesa dalle aggressioni esterne, occorre prendersene cura ogni giorno, sin dalla nascita.

  • Assicurare sempre una buona idratazione generale dell’organismo (assumere liquidi, ed in particolare acqua a sufficienza durante la giornata).
  • Preferire bagni di breve durata (circa 10 minuti) e con acqua tiepida.
  • Usare per la detersione della cute prodotti non aggressivi, preferibilmente con pochi componenti (ad esempio amido di riso per il bagnetto del bambino piccolo o nei bambini più grandi detergenti liquidi, a pH neutro o lievemente acido).
  • Usare prodotti emollienti ipoallergenici, senza fragranze sensibilizzanti e non comedogenici (come ad esempio l’olio di mandorle dolci) e - nei casi in cui è necessario e su indicazione del Pediatra - prodotti specifici (ad esempio a base di collagene, urea, ceramidi, acidi grassi liberi, acido ialuronico, vitamina E) capaci di ripristinare il film idrolipidico superficiale e ristrutturare una barriera cutanea alterata.
  • Gli emollienti vanno utilizzati in particolare dopo il bagno, quando la pelle è ancora umida. In questo modo contribuiscono sia a trattenere l’acqua nella pelle, sia a ripristinare i lipidi presenti nello strato corneo della pelle, migliorando la funzionalità della barriera cutanea.
  • Evitare l’uso di prodotti aggressivi a diretto contatto con la pelle del bambino.
  • Prestare attenzione ai detersivi utilizzati per il bucato degli indumenti e della biancheria che vengono a contatto con la pelle del bambino. Detersivi troppo aggressivi lasciano sui tessuti dei residui che possono causare irritazione alla pelle. E’ preferibile utilizzare detersivi e ammorbidenti specificamente formulati per l’infanzia e per pelli sensibili che hanno caratteristiche di maggiore tollerabilità cutanea.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta