FIGLI

I bambini non sono tutti uguali: ecco la classifica caratteriale dei neonati

Ogni neonato ha un suo carattere e lo manifesta fin dai primi giorni di vita. Due famosi pediatri americani, Thomas e Chess, hanno stilato una piccola classifica caratteriale dei bimbi davvero interessante.
LEGGI IN 2'

Così piccolo, così unico. Da neonati sembrano tutti dolci e fragili, in realtà ogni bambino inizia a sviluppare il proprio carattere già durante la gestazione. Non è facile da comprendere e forse solo i genitori che hanno avuto almeno due bambini si sono resi conto quanto ogni figlio sia speciale: stessa casa, stessa famiglia, stessa educazione eppure un mondo emotivo ed emozionale differenzia due fratellini.

Il temperamento del neonato è qualcosa di istintivo: ogni individuo ha il suo. Con la crescita, ovviamente, certi spigoli del carattere si possono smussare, ma in linea di massima la predisposizione caratteriale è già evidente alla nascita. Alla fine degli anni '70 due famosi pediatri americani, Thomas e Chess, hanno definito il temperamento come un attributo dell'individualità e hanno anche stilato una classifica caratteriale dei neonati.

Bambino facile (Easy Child): in questa prima categoria rientra il 40% dei neonati. Il piccolo si adatta ai cambiamenti, esprime le emozioni con gradualità e si adatta con gioia alla routine.

Bambino difficile (Difficult Child): in questo caso rientrano il 10% dei neonati. Sono bimbi irritabili, agitati e molto sensibili. Spesso sono reattivi agli stimoli in modo eccessivo, piangono molto e non hanno ritmi regolari di sonno. Un modo carino per dire che dormono pochissimo. Non sono bambini da esporre alle novità

Bambino lento a partire (Slow to Warm up Child): questo gruppo rappresenta il 15% dei bambini ed è caratterizzato dalla difficoltà ad adattarsi e alla poca voglia di stare con gli altri. In realtà poi fa tutto come il bambino facile, ha solo bisogno di più tempo a disposizione.

Bambino non categorizzato: l'ultimo gruppo rappresenta circa il 35% dei bambini. Sono bimbi molto diversi ed estremamente individualisti.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta