HAIR STYLE

Capelli mossi con l'acqua e sale: come fare un'acconciatura tutta onde per l'estate

LEGGI IN 2'

In estate le acconciature mosse sono quelle più gettonate, perché selvagge, dinamiche, frizzanti e sì, anche più giovanili. Con l'acqua e sale, un prodotto che si può acquistare in profumeria o fare anche in casa in modo più artigianale, mescolando appunto i due ingredienti a fiamma viva sul fornello, è possibile mimare l'effetto sbarazzino creato dalla salsedine sui nostri capelli, arricciandoli in modo molto naturale.

L'acqua e sale altro non è che un prodotto così detto "texturizzante", che viene usato anche nei saloni del coiffeur per rendere i capelli più facili da acconciare. Questa soluzione salina però viene utilizzata soprattutto per il suo potere volumizzante e soprattutto ondulante, si adopera come un comune spray e l'effetto dura fino al successivo shampoo, in linea di massima.

Capelli mossi con l'acqua e sale

Per fare i capelli mossi con l'acqua e sale si può operare sia sulla chioma appena lavata e ancora umida, sia perfettamente asciutta. L'unica cosa da evitare, se lo spessore della capigliatura è molto sottile o abbiamo il cuoio capelluto che si sporca facilmente, è di usare questo prodotto sui capelli lavati più di due giorni addietro. Il rischio è infatti che si impastino, rendendo impossibile la realizzazione dell'acconciatura voluminosa, leggera e mossa che vogliamo.

Vaporizziamo l'acqua e sale su tutti i capelli, dalla radice alle punte, smuovendo il prodotto con le dita per far sì che si sparga in modo omogeneo. Dopo di che mettiamoci a testa in giù e asciughiamo la chioma con un phon con agganciata la bocchetta del diffusore. L'aria calda verrà distribuita in maniera uniforme, facilitando l'effetto mosso.

Possiamo anche lasciar asciugare i capelli all'aria e al sole, per un riccio più naturale. In ogni caso, visto che l'acqua e sale tende a seccare un po' la chioma, prevediamo l'applicazione di un velo di olio di cocco almeno sulle punte per dare definizione e nutrimento.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta