CURE E TRATTAMENTI

Attenzione alla piastra!

La temperatura giusta va in base al tipo di capello: le ricce, che creano ciocche piuttosto spesse, possono raggiungere anche i 220 gradi, mentre con capelli leggermente mossi non bisogna superare i 200 gradi. Meglio acquistare una piastra di piccole dimensioni poiché leggera e quindi maneggevole, sarà più semplice ottenere un ottimo risultato anche sulle punte.
LEGGI IN 2'

La piastra per capelli è lo strumento di styling utilizzato dalle donne che vogliono apparire sempre in ordine ed avere una pettinatura perfetta. Per  adoperarlo nel modo sicuro segui i nostri consigli:

  • la piastra va usata sui capelli perfettamente asciutti altrimenti l'eccessivo sbalzo termico li può danneggiare. Sui capelli bagnati avviene un'evaporazione dell'acqua troppo veloce che li disidrata facendoli diventare opachi ed aridi
  • le ciocche da trattare devono essere non più larghe di 2 centimetri, solo così il risultato sarà curato e soprattutto duraturo
  • per suddividere le ciocche aiutati con un pettine, spruzza su ogni ciocca una soluzione districante oppure gli spray 'pre - piastra', che producono una sottile pellicola protettiva, la piastra scorrerà meglio e i capelli non si rovineranno
  • più veloce sarà il movimento della piastra minori saranno i danni al capello, è inutile comunque premere troppo sulla ciocca il risultato sarà una chioma spenta dall'aspetto piatto
  • tieni la piastra a qualche centimetro dalla radice del capello che altrimenti potrebbe risentirne. Se senti troppo caldo sulla cute vuol dire che ti sei avvicinata troppo
  • la temperatura giusta va in base al tipo di capello: le ricce, che creano ciocche piuttosto spesse, possono raggiungere anche i 220 gradi, mentre con capelli leggermente mossi non bisogna superare i 200 gradi
  • attenzione a non eccedere con i passaggi della piastra, per i capelli sottili è sufficiente una sola passata, per una capigliatura più crespa con capelli più grossi sono necessari dai 2 ai 3 passaggi
  • è possibile ritoccare la pettinatura anche tutti i giorni l'importante è utilizzare le piastre di nuova generazione realizzate con materiali speciali come la ceramica o la tormalina che non danneggiano i capelli. I ritocchi devono essere fatti con una temperatura che non superi gli 80-100 gradi.
  • la piastra con gli ioni aiuta a chiudere le squame dei fusti, i capelli appariranno meno elettrici, più disciplinati e brillanti
  • per avere l'effetto 'capello a piombo' è necessario prima fare la piega con phon e spazzola e poi intervenire con la piastra. Per preparare la pettinatura utilizza una spazzola di setole naturali che non rende elettrici capelli elettrici.
  • non è bene usare la piastra su capelli già trattati con lacche o spuma, il passaggio della piastra calda sarebbe difficoltoso e il risultato poco soddisfacente. E' preferibile spazzolare prima i capelli oppure lavarli
  • meglio acquistare una piastra di piccole dimensioni poiché più leggera e quindi maneggevole, sarà più semplice ottenere un ottimo risultato anche sulle punte
  • ogni tanto è bene pulire la piastra con un panno, dopo aver tolto la spina, quando è ancora tiepida, in questo momento infatti lo sporco si eliminerà più facilmente.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta