PSICOLOGIA

La scrittura parla di noi!

LEGGI IN 2'

Quando scrivi una lettera trasferisci sulla carta anche la tua emotività e attraverso la tua calligrafia mostri al destinatario un parte intima di te unica, personale e inconfondibile.

Alcuni studi ci illustrano come insegnando una "bella scrittura" ad alcuni soggetti sia stato possibile curarli da lievi disturbi emotivi. L'atto dello scrivere agisce su due fronti: l'introspezione e l'equilibrio posturale. Migliorare il rapporto con il proprio corpo aiuta a riequilibrare il proprio assetto psicologico: la scrittura diventa quindi una medicina, una risorsa per farci sentire meglio.

Lo sanno bene i trentenni, le cattive abitudini da scrittoio possono diventare dei dolori fastidiosi mentre per i quarantenni si trasformano in veri "fattori favorenti", cioè sintomi legati all'usura, anche minima delle cartilagini articolari. E' importante quindi, quando si scrive o si lavora alla scrivania, utilizzare sempre scrittoi adatti alle proprie misure e necessità.

Ma una bella grafia non è necessaria soltanto per scrivere in maniera piacevole gli auguri di Natale o unalettera a qualche parente lontano, diventa anche il nostro "biglietto da visita" nella società: test d'ammissione e di concorsi, prove d'assunzione, moduli di richiesta parlano di noi prima ancora della nostra immagine fisica.

Vera e propria palestra della grafia sono gli esercizi di pre-scrittura, molto utilizzati dai nostri bambini alla scuola materna e nei primi mesi della prima elementare.

Anche per l'adulto possono dimostrarsi utili degli esercizi quotidiani per controllare con la grafia il proprio stato d'animo. Ci si può limitare ad imparare a scrivere senza fretta con il solo obiettivo di "fare ordine" oppure fare uno sforzo in più dedicandosi a degli esercizi da fare per quattro o cinque minuti al giorno: assumendo una postura corretta prova a fare delle semplici "onde del mare" (delle infinite lettere "u" maiuscole e minuscole in corsivo, ma anche "m", "n" o "c" ripetute sempre all'infinito) senza mai staccare la penna dal foglio. In questo modo potrai arrivare a controllare la scrittura rendendola più gradevole e sentirti più rilassata.

Che cosa conclude in maniera più che personale un tuo messaggio scritto a mano, ma anche un curriculum od un qualsiasi modulo? La firma. Anche la firma è un indice della personalità di chi scrive.

Com'è la tua?

-          E' chiara e leggibile? Indica semplicità e pacatezza

-          E' scritta vicino al testo? Questo è segno di fretta

-          E' lontana dal testo? Sei una persona riservata

-          Firmi vicino al margine sinistro del foglio? Trasmetti sfiducia e diffidenza

-          Vicino al margine destro? Sei attenta e coerente

-          Firmi in modo illeggibile? Sei impenetrabile

-          La tua firma è grande? Sei un egocentrica ma anche un po' orgogliosa

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta