PSICOLOGIA

Impara a dire di no!

LEGGI IN 2'

È facile cadere nella convinzione di non avere il diritto a dire di no. Succede, ad esempio, nel rapporto uomo-donna dove le aspettative reciproche rendono difficile il rifiuto, in particolare se si tratta di una relazione tradizionale con una divisione dei ruoli stereotipata. Succede anche nel rapporto con i figli, dove "dire di no" a volte è molto difficile.

La donna si trova spesso in conflitto con una parte di sé, quella più materna ed accogliente che la spinge il più delle volte a mettersi nei panni dell’altro. Ma fare le cose controvoglia è controproducente: non solo ti fa sentire più arrabbiata ma mina anche la tua autostima.Prova allora a modificare il tuo comportamento.Fermati e chiediti "È questo quello che voglio davvero?": tiaiuterà ad agire per il meglio nel minuto successivo e prendere la decisione giusta.

Impara a dire di no, anche in situazioni difficili, utilizzando le nostre tecniche.

Quando ti trovi davanti ad una persona molto insistente che cerca di prenderti per stanchezza, cerca di rimanere ferma nella tua posizione cambiando le parole che stai usando, ma continuando sempre a dire di no.

"No, grazie per avermelo chiesto, ma non questa volta". Una frase simile adotta una tecnica molto valida: si pronuncia prima il no, tanto per chiarire subito la tua posizione, si addolcisce in un secondo momento il rifiuto con un commento positivo, per poi terminare la frase ribadendo il tuo dissenso.

Proporre un’alternativa può essere un altro mezzo efficace per rifiutare un'idea o una richiesta. Ad esempio, alla vicina di casa che ogni fine settimana ti chiede di curare il suo cagnolino, prova a dire di no così: "No, mi dispiace. Avrei tenuto volentieri il tuo cane questo fine settimana, ma io e mio marito saremo fuori città. So che è difficile trovare qualcuno che si occupi di lui, ma ho sentito che hanno aperto un servizio di dog-sitter nella nostra città. Potresti chiedere a loro che sono dei professionisti".

Altre volte, invece, anziché esprimere un no verbale è sufficiente cambiare argomento. Prova allora a distrarre l’avversario con frasi del tipo: "Ehi, hai visto in tv quello spettacolo ieri sera?", oppure "Guarda è passato Marco, il nostro amico, in macchina".

Ed infine, se vuoi, prova a giocare l’arma della ironia. Camuffare il tuo diniego mettendola sul ridere è infatti un modo per alleggerire la tensione.

E ora, sei pronta a dire di no?

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione