IN FORMA

Un'abbronzatura a regola d'arte

LEGGI IN 3'

Per evitare che già dopo la prima esposizione compaiano problemi come l'eritema solare o l'abbronzatura a macchie parti per tempo e segui questo piccolo programma.

1) Alimentati in modo corretto

Inizia ad allenare la tua pelle a tavola, preparandola a ricevere i raggi UVA e UVB senza scottarti.

Dieci giorni prima dell'esposizione ai raggi del sole comincia ad eliminare i cibi che favoriscono le scottature limitando l'assunzione di fragola, cioccolato, ananas , caffè e crostacei.

Evita di mangiare cibi che contengano dosi elevate di istamina: ad esempio mangia i pomodori solo dopo i primi 3 o 4 giorni  di sole, fai attenzione anche a spinaci, formaggi fermentati, birra e insaccati, cibi in scatola.

Tre giorni prima introduci i cibi che aumentano la melanina, assumine almeno una porzione nella tua dieta  quotidiana: scegli frutta e verdura ricca di beta-carotene come mango, carote, melone e albicocche. Durante l'esposizione al sole indirizza la tua scelta verso alimenti che incrementano la quantità di antiossidanti per evitare le rughe: comincia a colazione con succo di mirtillo, qualche cipolla rossa a pranzo, una ciotola di frutti di bosco a metà pomeriggio.

2) Prepara il tuo corpo

-          Qualche sera prima friziona la pelle sotto la doccia in modo da eliminare tutte le cellule morte, sul viso scegli una crema con micro-granuli per una pulizia approfondita ma non aggressiva;

-          la sera prima di esporti al sole fai una maschera idratante al viso: avrai la pelle idratata per qualche giorno;

-          se puoi, non esporti al sole con la pelle troppo bianca: se non sei riuscita a fare qualche doccia abbronzante puoi optare per la crema auto-abbronzante.

3) Abbronzatura a prova di scottature

Nei primi due giorni di sole usa due creme solari: una per il viso e una per il corpo. Se hai più di 30 anni acquista una crema arricchita da antiossidanti e naturalmente scegli il fattore di protezione in base alla tua carnagione. Applica su tutto il corpo la crema con fattore 30 e non farla assorbire totalmente ma lascia che si asciughi al sole. Il viso, il decolleté e le mani sono le zone più delicate, dove possono comparire delle macchie: ungile molto spesso con una crema a schermo totale.

Nei giorni successivi puoi passare ad un fattore di protezione 30 per il viso e il décolleté mentre si può scegliere un fattore 20 per il corpo. Ricorda che l'esposizione al sole vicino al bagnasciuga o ai bordi della piscina raddoppia l'intensità dei raggi solari: ripeti perciò l'applicazione ogni ora.

Non abbandonare il tuo programma di protezione alta per tutta la settimana, il rischio di scottature non è ancora scongiurato. Idrata sempre la tua pelle con il doposole per evitare che si speli, scegli quelli a base di carotenoidi che intensificano l'abbronzatura.

Consigli scontati, ma da non sottovalutare:

-          La crema a schermo solare ti abbronza ugualmente: è infatti provato da vari studi che nessun filtro può neutralizzare completamente i raggi ultravioletti.

-          Per proteggere il viso dai danni del sole, nel caso tu non sia in possesso di creme a schermo totale, indossa un cappello con un tesa di almeno 6,5 cm, che faccia ombra su tempie, guance, mento e nuca. Questo utile accessorio protegge anche i capelli soprattutto quelli colorati che sbiadiscono facilmente.

-          Per abbronzarti non è necessario passare dalla pelle arrossata o irritata. Brevi esposizioni al sole nelle ore giuste, cioè dalle 8 alle 11 del mattino e dopo le ore 16 del pomeriggio,  garantiscono un colore uniforme, senza macchie e scottature.

-          Idrata la tua pelle anche attraverso l'introduzione di acqua. Il corpo può assorbire solo un bicchiere di acqua all'ora, quindi non caricarlo inutilmente.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione