2019/12/08 12:43:1239259
2019/12/08 12:43:1238056

IN FORMA

La salute delle verdure

LEGGI IN 2'

Il benessere della dieta mediterranea è riconosciuto da studiosi e dietologi di tutto il mondo. Alla base di questo tipo di alimentazione ci sono le fatidiche cinque porzioni di frutta e verdura meglio se di stagione. Su verdure a foglia verde come spinaci, lattuga e coste bisogna fare attenzione alla presenza dei nitrati, composti chimici contenuti naturalmente nel terreno e nell’acqua.

Questa sostanza si accumula nelle piante a causa dei metodi di coltivazione intensivi, per l’uso di fertilizzanti azotati ma anche del letame, la sua crescitanel terreno e nell’acqua avviene così in modo smisurato. Maggiormente a rischio sono gli ortaggi che crescono in serra, soprattutto in inverno, questo tipo di coltivazione favorisce infatti un ulteriore accumulo di questa sostanza.

I nitrati di per sé non sono pericolosi ma una volta ingeriti nello stomaco e collocati in un ambiente acido, favoriscono la crescita di nitrosammine (sostanze potenzialmente cancerogene) e di nitriti (sostanze tossiche a dosi molto elevate).

Anche se a tutt’oggi non si sono riscontrati legami tra l’insorgenza di tumori e l’assunzione dei nitrati ( è invece accertato che i nitriti e le nitrosammine siano cancerogeni), vediamo come ridurne la presenza negli alimenti:

  • è bene imparare a variare il consumo di ortaggi a foglia verde da consumare non più di due volte alla settimana. In estate è bene preferire la lattuga e gli spinaci poiché in essi il livello di nitrati è al minimo, in inverno invece è meglio optare per le verdure surgelate.
  • lava sempre le verdure dopo averle sbucciate in quanto queste sostanze si dissolvono nell’acqua, per lo stesso motivo non utilizzare l’acqua di cottura per cucinare
  • acquista piccole quantità di verdura e conservala al freddo per pochi giorni.
  • non conservare la verdura in sacchetti di plastica in quanto la mancanza d’aria favorisce la trasformazione di nitrati in nitriti, molto più pericolosi perché riconosciuti cancerogeni per lo stomaco.
  • non riscaldare la verdura precedentemente cotta.
  • il consumo di vitamina C (una semplice spruzzata di limone sulla verdura come condimento)  previene la formazione di nitrosammine. Questa vitamina è contenuta già negli ortaggi a foglie verde ma la sua presenza viene preservata solo se l’alimento è conservato in modo corretto
  • per ridurre la presenza di nitrati è bene modificare la propria dieta evitando di consumare carne in scatola e salumi, in questo modo si limita la loro introduzione anche da altre fonti.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione