IN FORMA

La beauty routine dei 50 anni

LEGGI IN 3'

Indispensabili tutto l'anno

Per essere fresca e giovane anche dopo i 50 anni non è necessario ricorrere alla chirurgia estetica, basta essere consapevoli che con l’età i bisogni della nostra pelle cambiano e anche le attenzioni che le dobbiamo dedicare devono essere specifiche. I risultati si possono vedere se avrai la pazienza di scegliere i prodotti giusti e la costanza di applicarli ogni giorno. Iniziamo da due buone abitudini che se prima erano “stagionali” ora devono accompagnarti per tutto l’anno.

Per cominciare segnati questa sigla: SPF e assicurati che compaia su ogni crema idratante o fondotinta che acquisti. Indica il fattore di protezione solare, un “ingrediente” indispensabile in ogni prodotto over 50, e non solo d’estate. I raggi solari infatti accelerano l’invecchiamento cellulare ed è consigliato applicare sempre un prodotto che abbia una protezione solare almeno tra il 10 e il 15, altrimenti si rischia di vanificare l’efficacia di altri trattamenti antiage. Secondo prodotto essenziale: una crema per mani specifica. Le mani sono forse la parte del corpo che rivela maggiormente l’età di una donna e non è più sufficiente combattere le screpolature durante l’inverno, ora è meglio scegliere una composizione antimacchie e antietà.

Quali principi attivi?

Con l’invecchiamento la pelle perde tono e consistenza, tendendo a rilassarsi e quindi a “cadere” verso il basso. Tutto quanto può ridare compattezza alla pelle, e perciò in qualche modo riempire e combattere le rughe, è un alleato dopo i 50. Puoi cominciare usando una crema all’aloe, una pianta conosciuta per scopi cosmetici fin dall’antichità. La sua capacità di trattenere l’acqua diventa una fonte di idratazione supplementare importantissima che consente di avere una pelle distesa per tutto il giorno.

Ma quando la tessitura dell’epidermide tende ad allentarsi c’è bisogno di prodotti che contengano dell’acido ialuronico che riesce a riempire gli spazi extracellulari e a donare acqua ai tessuti, eliminando l’effetto avvizzito. Se invece il tuo problema è la comparsa di macchie sulla pelle, o di ombre più scure che rendono il tuo incarnato disomogeneo, puoi utilizzare creme a base di acidi schiarenti come ad esempio l’acido glicolico, che ha un effetto esfoliante: favorisce la rigenerazione cellulare dando così luminosità al viso.

Il make-up giusto

Se uscire di casa senza un filo di trucco non è mai stata una buona idea dopo una certa età è pressoché vietato. Il make-up ideale per una signora che ha passato gli Anta è innanzitutto discreto. Vale quindi la vecchia regola di mettere in risalto o gli occhi o la bocca, optando per la parte che meglio ha resistito alle rughe nel corso degli anni.

Se punti sullo sguardo concediti il mascara sulle ciglia superiori ma non su quelle inferiori: potresti attirare l’attenzione sulle borse sotto gli occhi. Evita gli ombretti perlati, che potrebbero enfatizzare una palpebra poco tonica e prediligi invece quelli opachi. Stendili sulla palpebra ma “fermati” prima di eventuali zampe di gallina: questo make-up non ha un effetto coprente, ma anzi accentuerebbe le imperfezioni. Se invece decidi di valorizzare le labbra comincia definendo bene il contorno con una matita della stessa nuance del rossetto, in modo da evitare fastidiose sbavature nella zona tra naso e labbra. Se lo smalto dei denti non è più bianchissimo evita tonalità troppo fredde o madreperlate, che accentuerebbero solo il poco candore del sorriso.

Ginnastica e vitamine

Sì, hai letto bene: ginnastica, facciale però. Nel nostro viso ci sono circa una cinquantina di muscoli che nessuno si preoccupa mai di allenare. Tuttavia vengono sollecitati dalle emozioni che segnano il nostro viso o dalle nostre abitudini, che vanno a formare le rughe di espressione come le temute zampe di gallina. Qualche esempio di esercizi? Socchiudi gli occhi, appoggia un dito al lato esterno degli occhi e tendi la pelle verso le tempie, mantieni per 5 secondi e ripeti 10-15 volte. Per contrastare le rughette ai lati della bocca invece sorridi inserendo i mignoli ai due lati delle labbra e nel frattempo stringile verso il centro, ripeti anche questo per 10 volte.

E infine non sottovalutate il ruolo dell’alimentazione. La sostanza che più è d’aiuto alla pelle è sicuramente la vitamina A. Contenuta soprattutto nei vegetali gialli e arancioni (come albicocche, pesche, arance, zucca e carote) ha proprietà antiossidanti che si rivelano preziose per l’integrità cellulare e mantiene la pelle giovane e levigata. Sono provati effetti benefici della vitamina A anche sulle ossa e sulla vista, che ne rendono raccomandabile l’assunzione dopo una certa età.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta