IN FORMA

Altolà meduse

Le meduse sempre più spesso affollano le acque del mediterraneo, causando disagi ai bagnanti. I pungiglioni urticanti di queste creature infatti provocano svariati fastidi. Ecco come difendersi.
LEGGI IN 2'

Il mar Mediterraneo piace. A tanti turisti, italiani e stranieri, e ultimamente, purtroppo, anche alle meduse, che sempre più spesso ne affollano le acque, causando disagi ai bagnanti. I pungiglioni urticanti di queste creature infatti provocano svariati fastidi, dal bruciore  appena fastidioso al dolore pulsante. Inoltre, così come le meduse appartengono a varie specie, anche le loro punture necessitano di trattamenti differenti.

Difficile che sulla spiaggia ci sia un esperto conoscitore di questi animaletti marini; dunque ecco alcuni consigli validi per tutte le punture di medusa. Ovvio naturalmente evitarle, persino se sembrano inermi sulla spiaggia: anche così infatti i loro tentacoli possono ancora colpire e fare del male.  Se si è in acqua, e si sente il bruciore, bisogna uscire subito: le meduse tendono ad avviluppare i tentacoli intorno al malcapitato e pungere ancora.

Una volta a riva, controllate attentamente che il pungiglione non sia rimasto attaccato. Se così fosse, rimuovetelo con il lembo di un asciugamano o meglio ancora con l'angolo di una carta di credito. Poi, applicate aceto, per pulire e disinfettare la ferita, eliminando completamente le cellule urticanti che la medusa vi ha regalato con il suo morso. In mancanza d'aceto, si può usare l'acqua salata. Mai invece sfregare e strofinare. Ed è pura leggenda metropolitana l'idea che applicare acqua fredda o urina faccia passare il dolore.

Oltre che abbastanza disgustoso, nel secondo caso, è anche completamente inutile. Meglio invece applicare del ghiaccio sulla zona lesa, avvolto in un asciugamano. Se poi si avverte difficoltà a respirare, o altri segni di reazione allergica, come gonfiore e arrossamento eccessivi, è bene chiamare al più presto un dottore.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta