ERBORISTERIA

Ortica, sana vitalità

LEGGI IN 2'

Tra le piante selvatiche, l’ortica viene sempre ricordata per il suo effetto urticante e sarebbe sicuramente più apprezzata dopo aver conosciuto tutte le sue qualità e virtù terapeutiche. Oltre al suo impiego culinario, infatti, questa pianta erbacea può essere largamente utilizzata come tonificante, come depurativo per la pelle e per numerose altre azioni benefiche interne.

Le caratteristiche

Le varietà più comuni dell’ortica sono la ‘Dioica’ e la ‘Urens’, molto simili ma di diverse dimensioni. Il fusto è eretto con foglie opposte, picciolate e ricoperte di peli, saturi di acido formico, che a contatto con la pelle, provoca intenso bruciore e dolore. Anche i fiori sono verdi, riuniti in grappoli alla base delle foglie stesse.

Tante proprietà

L’ortica è ricca di vitamina C, clorofilla, sali minerali (silicio, ferro, calcio, manganese e potassio), carotene, acido formico, acido folico, tannino, istamina, acetilcolina, che la rendono una pianta unica per la grande varietà di usi differenti.

Proprietà depurative

Per un’azione depurativa dell’organismo è molto utile preparare un decotto di ortica. Bastano 30 gr di foglie e steli giovani da far bollire in 1500 ml di acqua, fino a ridurla ad un terzo durante l’ebollizione.

Per i capelli

Per quanto riguarda la cosmesi, il rimedio è quelli contro la caduta dei capelli e contro la forfora. In entrambi i casi si rivela efficace il decotto di radici. Fai bollire circa 100 gr di radici in mezzo litro d’acqua e 300ml di aceto, lasciando riposare e raffreddare. Utilizzalo come uno shampoo, lasciandolo riposare tutta la notte e risciacquando al mattino.

Contro l’acne

L’ortica depura anche la pelle se assunta come infuso, tisana o decotto. Se presi lontano dai pasti forniscono i minerali necessari per combattere la comparsa dei brufoli.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione