VISO E CORPO

Gambe lisce anche in inverno

LEGGI IN 3'

Le gambe in inverno

Non solo d’estate, ma anche in inverno le tue gambe necessitano di cure e attenzioni particolari che sono certamente più impegnative delle misure prese con il caldo, nei mesi estivi. La secchezza della pelle, il biancore della stessa e la copertura costante delle gambe fasciate nei pantaloni o in comode e calde calze non rendono la sfida semplice.

La depilazione, in inverno, deve comunque seguire le stesse regole di quella applicata tutto il resto dell’anno, ma necessita di qualche accorgimento in più, soprattutto in fase finale, quando la pelle richiede un’idratazione maggiore. Scopri come fare per avere sempre gambe effetto seta, anche nei mesi più freddi!

Stop al rasoio!

La maggior parte delle donne, in inverno, tende a depilarsi con minore frequenza, anche considerando che la ricrescita è visibilmente minore nei mesi più freddi. Nonostante ciò è bene attrezzarsi ed essere consapevoli che esistono dei metodi specifici utilizzati per la depilazione invernale.

La prima regola è quella di non cedere all’utilizzo del rasoio neanche in questa stagione: così facendo, infatti, annullerete mesi e mesi di impegno nello strappare i peli direttamente alla radice, contribuendo ad irrobustirli nuovamente e imponendovi di ricominciare tutto d’accapo nuovamente, con la bella stagione.

La ceretta

Ceretta, epilatore, estetista o fai da te, qualunque sia la scelta ricorda che se il dolore durante lo ‘strappo’, con il freddo, è attenuato, l’idratazione dovrà essere maggiore, perché la pelle è più secca.

Se la depilazione avviene per mezzo della cera, è bene togliere tutti i residui di quest’ultima con l’aiuto di una benda, una garza di olio o qualche goccia di olio essenziale di camomilla, che serve per lenire e riequilibrare la pelle. Durante la depilazione, infatti, vengono eliminate, insieme ai peli, le cellule cutanee superficiali che servono a proteggere la pelle e, per questo, non bisogna mai profumare la pelle nell’immediato, ma attendere sempre un po’ di tempo.

La follicolite

Il vero incubo delle gambe, in inverno, sono i peli sottocutanei che crescono sotto l’epidermide e che rendono le nostra pelle ruvida al tatto. La follicolite, in pratica, è un pelo incarnato attaccato dai batteri all’interno del condotto pilifero. Queste infezioni, visibili sotto forma di pustolette, sono causate in particolare dalla mancanza di igiene, ma anche dall’utilizzo di pinzette o dalla stessa cera riciclata.

La depilazione delle gambe affette da follicolite potrebbe rivelarsi particolarmente delicata e potrebbe causare delle vere e proprie bolle. Pulisci, dunque, la zona interessata con dei disinfettanti e appositi calmanti che si trovano comunemente in farmacia.

Gambe 'ruvide'?

Per prevenire la follicolite o qualche semplice pelo incarnito e assicurare alle tue gambe una sensazione di morbidezza senza paragone, prima e dopo la depilazione è consigliato curare e coccolare l’epidermide con prodotti specifici e ricorrere regolarmente ad uno scrub da scegliere tra i numerosissimi in commercio o da ricreare in versione totalmente casalinga a base di zucchero e miele.

Lo scrub avviene massaggiando sulla pelle, delicatamente, il prodotto prescelto che, essendo leggermente abrasivo, elimina le cellule morte accumulate, permettendo la fuoriuscita del pelo.

Nutrimento e idratazione

A depilazione effettuata e subito dopo ogni doccia è bene non dimenticare la fase più importante, quella dell’idratazione. Quest’ultima, essenziale soprattutto nel periodo invernale, quando la pelle si secca e non ha modo di risplendere sotto i raggi del sole, va effettuata con l’aiuto del preziosissimo olio di mandorle, che ammorbidisce epidermide e peli.

Alternato all’olio emolliente puoi utilizzare le specifiche creme idratanti e ritardanti della crescita, efficacissime in quanto a morbidezza e praticità.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta