VISO E CORPO

Come eliminare i punti neri

LEGGI IN 3'

I punti neri sono una dilatazione dell’apertura follicolare della ghiandola sebacea, in cui si è accumulato del sebo in eccesso. Questo fenomeno si manifesta a causa dell’attività ormonale, che aumenta la produzione di sebo e favorisce così la formazione di punti neri e brufoli. Il sebo in eccesso ostruisce il follicolo formando un vero tappo che, a contatto con l’ossigeno dell’aria, si ossida e assume quel bruttissimo colore nero. In commercio vi sono svariati prodotti per eliminare i punti neri, ma anche in casa è possibile realizzare dei preparati abbastanza efficaci e sicuramente meno costosi.
Vediamo allora quali sono i rimedi per eliminare i punti neri, prevenirne la formazione o almeno cercare di limitarne la comparsa.

Come eliminare i punti neri: ecco alcune semplici regole:


•    Eseguire costantemente una pulizia del viso accurata
•    Bere circa due litri d’acqua al giorno
•    Fare un poco d’attività fisica
•    Non fumare
•    Tenere una corretta alimentazione povera di grassi, prediligendo frutta e verdura.

Per effettuare una buona pulizia del viso casalinga, puoi esporre il viso su una pentola d’acqua calda in cui avrai sciolto due cucchiaini di bicarbonato. Copri la testa con un asciugamano e resta sopra al vapore per qualche minuto, facendo molta attenzione a non scottarti. A questo punto i pori della pelle saranno dilatati e i punti neri ammorbiditi, quindi, con l’aiuto di due batuffoli di cotone cerca di strizzare i punti neri con le punta delle dita. Non insistere troppo su quelli più resistenti: se alcuni non vengono via, li toglierai la volta successiva. L’importante è non stressare troppo la pelle.

Detergi il viso con un detergente delicato. Non fare l’errore di usarne uno troppo aggressivo, perché otterresti il risultato contrario. Con prodotti di questo tipo, infatti, s’inducono le ghiandole sebacee a produrre più sebo. A questo scopo sono consigliabili i saponi allo zolfo.

A questo punto passa alla fase successiva, che è quella della maschera astringente e purificante. Puoi preparare una maschera d’argilla verde o bianca sciogliendo la polvere d’argilla (facilmente reperibile in erboristeria) con un poco d’acqua e qualche goccia di succo di limone. Il composto deve diventare una pasta piuttosto consistente, tanto da poterla stendere sul viso. Lascia asciugare per circa venti minuti e poi sciacqua con acqua tiepida.

Un’altra maschera ottima per combattere i punti neri è quella preparata con un cucchiaio di miele, un albume e della farina d’avena in una quantità sufficiente per ottenere un composto da stendere sul viso. Lascia in posa per circa trenta minuti e sciacqua con acqua tiepida.

In alternativa, per un effetto astringente purificante e idratante, puoi preparare una maschera con un cucchiaio di miele, due cucchiaini di limone e la polpa di una mela frullata. Lascia in posa per circa venti minuti e sciacqua con acqua tiepida.

Una volta terminata la maschera, se il viso non presenta infiammazioni, puoi procedere con un leggero scrub preparato con bicarbonato limone e miele. Servirà per eliminare le cellule morte e l’ostruzione dei pori.

Infine, tonifica la pelle con dell’acqua di rose, del tè o dell’infuso di rosmarino e salvia, che otterrai facendo bollire per qualche minuto le foglie di salvia e un rametto di rosmarino in un quarto di litro d’acqua. Lascia freddare e, con questo infuso, tampona il viso delicatamente con l’aiuto di un batuffolo di cotone.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione