STILI E TENDENZE

Le scarpe di primavera

LEGGI IN 4'

La primavera ai piedi!

La primavera è arrivata e finalmente possiamo dire addio agli stivali scamosciati, scarponcini imbottiti e allo stiletto dai colori più cupi. La primavera, in realtà, è la stagione in cui convivono tendenze diverse, utili a venire incontro alle esigenze più varie del pubblico femminile. Aprile, in particolare, è il mese in cui è possibile sfoggiare indifferentemente una ballerina leggera e coloratissima o uno stivaletto basso e comodissimo.

Le tendenze per questa primavera seguono la falsa riga di quelle già viste in passerella lo scorso autunno-inverno, con l’unica differenza che le linee vengono esagerate ed estremizzate, così come i colori più shock che impazzano con l’arrivo del primo caldo e della bella stagione.

Tendenze animalier

Se in inverno ci piace osare la stampa animalier, niente paura, anche la primavera è l’occasione giusta per dare sfogo agli eccessi e optare per quella pitonata. Il pitone, infatti, dal colore spento e particolarmente adatto per la stagione più fredda, si colora delle tinte più iridate, osando le sfumature dell’oro e del bronzo.

Questa stampa si abbina perfettamente con i modelli più importanti, come le maxi zeppe che non passando certo inosservate, le ballerine più classiche e le pump vertiginose. Ma è soprattutto con i sandali stringati che la stampa animalier regala il meglio di sè. E se stai per chiederti se aprile non sia troppo presto per indossare delle scarpe completamente scoperte, sappi che le calze portate a vista sono ammesse, a patto che siano coprenti e a contrasto con la scarpa.

Tacchi e peep toe

Gli anni ’50 ritornano prepotentemente sulla scena per quel buchino scoperto che fa delle nostre scarpe delle peep-toe, ovvero le decolletè spuntate. Questo modello di scarpa impazza questa primavera specialmente nelle pump più classiche, meglio se completamente chiuse dietro e nei sandali con maxi plateau, un po’ meno invece nelle calzature rasoterra che si preferiscono ancora chiuse, a ballerina.

Ma la vera rivoluzione è nei tacchi altissimi e scultorei. È il momento adatto per dire addio al sensualissimo tacco a spillo per riscoprire un’innata seduzione in quello grosso, quadrato e spesso incurvato. Ci vorrà forse qualche tempo per abituare l’occhio a questa rivoluzione che vede nel tacco proprio l’elemento di decoro della scarpa, il vero protagonista dei materiali più sperimentali, forme e colori shock.

Scarpe sneakers

La stagione di passaggio è il momento perfetto per affrontare il brusco cambiamento climatico con ai piedi un paio di sneakers. Dimentica le vecchie scarpe da tennis in favore dei modelli più glamour del momento che, anche per questa primavera/estate sono esclusivamente alte e in pelle.

La pelle si tinge dei colori più vintage dove abbondano i toni scoloriti dalle sfumature più marcate. Non possono mancare le decorazioni personalizzate e le immagini in stampa, ma anche e soprattutto una cascata di borchie o di pailette colorate che decorano una parte della punta, dei lacci o delle parti laterali. Per affrontare al meglio il sole di primavera, però, prova le tinte più frizzanti, come il rosso, l’arancio o il blu elettrico, i veri colori di quest’anno.

La moda del bicolor

Non solo unghie e make-up, anche l’abbigliamento e le scarpe, in particolare, seguono l’ultimissima tendenza di stagione, il bicolor d’effetto. Anche per le calzature ci si diverte a mixare insieme colori shock, ma anche le tinte pastello più delicate da porta in abbinamento alle decolletè a punta, lanciate quest’anno da Louis Vuitton. La punta, dipinta con una tonalità differente, può spaziare dai toni più accesi alle tonalità argentate, di grande effetto per un look serale.

Se  stai cercando l’alternativa economica alla grande tendenza del momento, munisciti di una vernice spray dal colore fluo, meglio se arancione tangerine o giallo mimosa, quel vecchio paio di scarpe con il tacco nere, che non metti più, del nastro adesivo di carta per segnare la porzione da colorare e fogli di giornale per non sporcare. Spruzza la vernice sulla punta della calzatura secondo la forma che hai delimitato e lascia asciugare, quindi procedi alla seconda stesura…et voilà, le tue scarpe sono come nuove!

Zeppe zen

La carrellata delle scarpe di primavera non poteva chiudersi se non con loro: le zeppe all’orientale. Alte o basse che siano, la forma affusolata delle zeppe lascia il posto a quelle ad ispirazione ‘zen’ che ricordano il celebre zori, lo zoccolo di legno, calzatura per eccellenza delle donne asiatiche di qualche tempo fa. Le stringhe e i motivi in pelle, soprattutto nei sandali utilizzati alla sera, si vestono del prezioso velluto multicolore, elegantissimo e intramontabile.

La zeppa, come il tacco, è motivo di decoro e diventa particolarmente importante se impreziosita ad intrecci, con inserti a gioiello, ma anche trasparente, sfruttando un materiale insolito che sta diventando il vero protagonista della moda stagionale: la resina.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione