STILI E TENDENZE

Il lato glam degli '80!

LEGGI IN 2'

In questo 2009 di recessione la moda guarda, forse con un po' di nostalgia, ai rampanti '80, attingendo a piene mani a tutte le sfumature possibili degli anni degli yuppies e della globalizzazione.

Ecco comparire in passerella spalline dal risvolto piratesco, stivali che crescono fino a diventare pantaloni, colori metallici e dettagli sopra le righe. In pieno stile pop e iconico, D&G imprime il volto immortale di Marylin Monroe su gonne ampie e lucide, abitini corti e spalline a palloncino.

Le spalle anni 80 non si possono più liquidare come un trend passeggero e marginale, non c'è passerella per la prossima stagione che ignori le forme decise e marcate delle spalle. Tra i più impegna a riportare le spalline sul catwalk si contano Balmain, Dolce e Gabbana e Maison Martin Margiela.

In pieno mood glamour si pongono anche gli stivali-pantalone apparsi nelle sfilate per l'autunno 2009, stivali che si allungano ben oltre metà coscia, spesso addirittura all'inguine. Da Prada a Rodarte lo stivale invadente si fa legge, portando a compimento la naturale evoluzione di una tendenza che da qualche anno ha visto progressivamente alzarsi il bordo superiore del gambale degli stivali.

Peter Dundas, designer norvegese a capo della direzione creativa di Emilio Pucci, presenta una donna più giocosa e meno classica. Le pellicce vaporose di volpe sono colorate e portate su abitini cortissimi. Le stampe che hanno fatto la storia della griffe vengono mantenute, ma sono state ripensate in versione patchwork, in una commistione di texture che comprende denim, sete, jersey, pizzi.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta