IDEE MAKEUP

Trucco sì, ma solo se "sbagliato"

LEGGI IN 2'

Fino a ieri, l'incubo make up era costituito da una pericolosa triade: ombretto applicato con mano tremolante, rossetto sbavato, colori stravaganti. Le passerelle autunno-inverno 2008/2009 hanno tramutato questi errori di beauty in capolavori all'avanguardia. E Vivienne Westwood (peraltro, sempre eccentrica) ha perfino lanciato il "nasty make up" (trucco cattivo). Raccomandando ai suoi truccatori, nel backstage, di lavorare sul viso delle modelle con la mano sinistra.

Risultati: linee sfumate e poco nette sugli occhi, labbra effetto sbavato. Ad aggiungere stranezza al make up, la scelta di colori primari, davvero sgargianti. Follie da passerella, si dirà. Certo. Ma intanto l'effetto comincia a piacere. Mac, casa produttrice di cosmetici, ha proposto colori vividi e primari. E molti make up artist hanno iniziato a usare, per il trucco degli occhi, matite morbide che si prestano con facilità all' "effetto sbavatura", magari da usare insieme all'ombretto, utilizzando, per stendere meglio il prodotto, il polpastrello.

Le labbra vanno invece truccate con rossetti stesi utilizzando pennellate piccole, e passando sopra il gloss sbordando un po' dal contorno. Se già vi sembra fin troppo, evitate i colori vivaci. Scegliete magari il grigio e il nero, molto amati questa stagione dai make up artist. O, se quest'accoppiata vi sembra troppo cupa, optate per l'altra alternativa cromatica di tendenza: oro e bronzo.

In ogni caso, se decidete di adottare il trucco "nasty", ricordate sempre di contestualizzarlo secondo l'occasione. Sconsigliato per esempio per una cena aziendale o un colloquio di lavoro. Seducente, se non avete insistito troppo  con le sbavature, per un momento romantico. O magari per una divertente serata con le amiche.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta