2019/11/19 13:07:0431253
2019/11/19 13:07:057476

INTERNI

Arredamento per camera da letto in stile vintage: quali mobili scegliere

LEGGI IN 2'

Al giorno d'oggi lo stile vintage è diventato parte integrante della nostra vita, inserendosi nella moda ma anche nell'interior design come una tendenza che conquista proprio tutti. Anche chi ama circondarsi di mobili e complementi d'arredo moderni e che seguono le nuove tendenze, sa bene che un pezzo retrò spicca sempre in modo piacevole in qualunque ambiente.

Ma se volessimo fare un restyling della camera da letto, scegliendo un arredamento vintage per renderla perfetta ai nostri occhi? Dovremmo ovviamente puntare su una mobilia adeguata, che segua un periodo ben preciso, evitando invece di inserire elementi a casaccio che ci farebbero scadere in un effetto bazar confusionario e disordinato.

Invece la camera da letto, per definizione, dovrebbe essere un luogo che ispira relax, accogliente e confortevole, ma anche bello da vedere. Per fare in modo che lo sia, lasciamoci pure ispirare dalle riviste di interior design e cerchiamo di capire quale tipo di decade e periodo storico si avvicina di più ai nostri gusti per l'arredo della stanza padronale.

Un trend sempre più scelto, ad esempio, è la cosiddetta arte povera, che richiama uno stile tipico degli anni 60, incentrato sull'uso di materiali quali ferro e legno, declinati in forme pure ed essenziali. Un letto minimale in legno e un lampadario in corda o in ferro sono certamente due pezzi d'arredo che ci faranno rivivere la tendenza Sessanta.

Andando più indietro, agli inizi degli anni 20, possiamo trovare l'Art Déco, che si presta alla perfezione per l'arredamento per camera da letto vintage, di chi ama uno stile classico. La parola chiave è certamente opulenza, l'uso del laccato e del metallo dorato o argentato, le forme geometriche che possono essere riprese anche nella carta da parati della stanza, coltre che nei mobili.

Come avremo capito da questi due esempi, la scelta dell'arredo per la propria camera da letto, se si ama uno stile vintage, non può prescindere da una scelta a monte essenziale. Ossia quella del contesto storico di riferimento, che ci aiuterà a fare chiarezza sul tipo di mobili e accessori da inserire all'interno dell'ambiente.

Se poi non volessimo esagerare, scegliamo solo un pezzo di arredo per dare enfasi alla stanza senza eccessi. Facciamo in modo di integrare una toletta, uno scrittoio o una poltrona dello stile vintage scelto nella camera, senza alterare l'aspetto moderno degli spazi. In alternativa, se abbiamo dubbi, puntiamo sui complementi d'arredo, come un orologio o uno specchio, che sono certamente meno invasivi e riescono ad amalgamarsi meglio.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione