TRUCCHI E SOLUZIONI

Cura degli utensili in cucina

LEGGI IN 2'

Nella cura della cucina non bisogna trascurare i particolari, prenditi cura di tutti quegli utensili, accessori e dettagli che spesso vengono trascurati. Anche se all’apparenza non sembrano richiedere particolari attenzioni anche taglieri, maniglie, pentole, stoviglie, scope e palette tendono a subire i danni del tempo, devono quindi essere conservati in modo ottimale e sostituiti quando sono troppo usurati, altrimenti rischiano di diventare poco efficienti o addirittura pericolosi.

Spesso si crede che il tagliere sia un accessorio eterno, ma anche se ha una vita molto lunga e si usura molto lentamente deve comunque essere pulito e igienizzato regolarmente, ogni tanto effettua un lavaggio a fondo con acqua calda e aceto per eliminare i batteri e se dopo vari anni di utilizzo risulta essere troppo usurato è bene sostituirlo.

Anche le pentole antiaderenti richiedono una particolare cura, se viene regolarmente unta in fase di cottura e se si eviteranno materiali e prodotti abrasivi, la sua durata dovrebbe essere lunga nel tempo. La normale usura inevitabilmente farà il suo corso e se il rivestimento antiaderente inizia a scrostarsi è bene sostituire la pentola.

La paglietta, le spugnette per rimuovere gli avanzi di cibo dai piatti devono essere sanitizzati, il sistema migliore è metterli in lavastoviglie durante un lavaggio a 65°C, per eliminare i batteri.


Non dimenticarti poi dei filtri dell’aria e dei filtri dell’acqua. I filtri infatti sono un elemento indispensabile per ottenere acqua pura e per purificare l’aria dell’ambiente domestico, vanno quindi puliti con regolarità per permettere una corretta depurazione, attenzione anche che siano di buona qualità e sostituisci i filtri non appena presentano dei segni evidenti di usura.

Anche la paletta e la scopa con cui raccogli lo sporco e i granelli di polvere devono essere puliti e igienizzati con molta attenzione.

Altro luogo privilegiato per germi e unto sono le maniglie della cucina, meglio evitare di usare un unico straccio o spugna per tutte le superfici, per maniglie e mobili della cucina meglio usare un panno apposito da pulire approfonditamente dopo ogni utilizzo.

Anche i sensori anti-fumo e anti-incendio dopo un certo periodo devono essere sostituiti perché tendono a perdere sensibilità e possono quindi diventare inefficienti. Meglio sostituirli dopo una decina di anni per non rischiare eventuali problemi o pericoli.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta