GUIDE ECO

Natale senza sprechi

LEGGI IN 2'

Regali, addobbi, pranzi e cenoni, a Natale le occasioni di spreco certo non mancano e la nostra attenzione verso l’ambiente potrebbe calare. Ma trascorrere delle feste all’insegna dell’ecologia è possibile grazie a delle piccole scelte che non costeranno troppa fatica, e questo aiuterà anche a salvaguardare il proprio salvadanaio.

Inoltre, sperimentare eco-soluzioni creative per soddisfare le classiche esigenze natalizie, può essere molto divertente e regala un tocco di magia in più a questi giorni.

  • La scelta dell’albero

L’amletico dubbio arriva puntuale ogni anno: vero o finto? Per qualcuno la scelta migliore è quella dell’abete vero, cresciuto in serra e poi magari piantato in giardino dopo le feste. Per altri è meglio quello finto, dura di più e può quindi essere “riciclato” ogni anno. Ma esiste una terza via ancor più green: creare un albero con materiale riciclato, ad esempio con della plastica riciclata, che risulterà ancora riciclabile, oppure con del cartone. Un altro albero alternativo è quello costituito da libri: ne hai tantissimi in casa e il Natale potrebbe essere una buona occasione per dargli un diverso differenti, almeno per un mese. In questo modo non dovrai poi gettare nulla, ma semplicemente riporre i libri usati nella libreria.

  • Tante luci, pochi sprechi!

Non si può avere un albero di Natale senza un adeguato numero di lucine colorate. Sostituisci le vecchie lampadine ad incandescenza con i LED, sono più ecologici e possono farti risparmiare fino al 30% sulla bolletta elettrica. Le lampadine tradizionali consumano tra 6 e 9 watt, mentre i LED utilizzano 0,5-0,7 watt.

Una novità molto green è rappresentata delle luminarie con batteria ad energia solare. Si tratta di lucine LED a basso consumo, collegate ad un pannello solare che carica due batterie AA apposite. L’autonomia supera le 9 ore e sono garantite 10.000 ore di vita, per tanti natali all’insegna del risparmio.

  • Addobbi 100% ecologici

Gli addobbi artificiali, costituiti da plastica e vernici nocive, possono essere facilmente sostituiti con elegantissime decorazioni naturali. Agrifogli, pigne, pasta colorata, stecche di cannella, peperoncini rossi, edera, canditi, frutta secca e altre prelibatezze regaleranno un’atmosfera unica e ricca di stile, senza alcun impatto negativo sull’ambiente.

Non gettare la plastica, con i fondi delle bottiglie puoi infatti creare delle stelle di natale da appendere. Conserva anche le scatolette in latta, i coperchi possono diventare dei pendenti da utilizzare per l'albero o come segnaposto. Se hai un vecchio puzzle pronto per il cestino, fermati, potrebbe diventare una simpatica ghirlanda colorata. Ed infine le vecchie scatole di medicinali possono diventare dei pacchettino regalo da appendere all’albero. 

  • Pacchi eco-friendly

La scelta più semplice per confezionare i regali senza inutili sprechi è fabbricare della carta da regalo personalizzata, incollando sulle buste di carta grezza vecchie cartoline, depliant e biglietti di auguri usati. Un'altra possibilità interessante ed economica è offerta dalla stoffa: vecchi foulard passati di moda, sciarpe, fazzoletti o scampoli di tessuto. Come confezioni usa cestini o scatole da scarpe che tieni nello sgabuzzino.

In cosa deciderai di risparmiare quest'anno?


Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione